Martedì, 13 Novembre 2018

Consulenti esterni, altra raffica alla Regione

Gli incarichi più corposi alle Infrastrutture: scelti 4 esperti per un progetto di cooperazione con Malta

PALERMO. Nuove nomine di consulenti alla Regione: fra gli incarichi appena pubblicati sul sito dell’amministrazione due riguardano altrettanti legali, quattro il progetto Streets (un programma di cooperazione fra Italia e Malta nel campo dei trasporti ecosostenibili).  All’assessorato alle Attività produttive torna Andrea Ciulla, avvocato specializzato in contenziosi della pubblica amministrazione in materia di appalti e contratti. Il suo incarico, per il quale riceverà un compenso di 7.863 euro lordi, durerà tre mesi durante i quali fornirà consulenza giuridica all’assessorato con il quale ha già collaborato (fino allo scorso aprile). Ciulla in passato ha collaborato anche con il dipartimento della Pesca, con la direzione dei Lavori pubblici e con il ministero dello Sviluppo economico. Altro incarico, conferito dall’assessorato all’Economia, a Andrea Vincenti, anch’egli avvocato e da ottobre dello scorso anno legale dell’Azienda ospedaliera Villa Sofia – Cervello e da un anno della Sas. A Vincenti il compito di effettuare una ricognizione della situazione delle società regionali in liquidazione sulle quali dovrà predisporre report sintetici. Incarico di tre mesi anche per lui e stesso compenso. Il pacchetto di nomine più corpose è quello che riguarda gli esperti, selezionati attraverso un bando pubblico (dopo una ricerca fra il personale interno) dall’assessorato alle Infrastrutture, guidato da Nico Torrisi, che lavoreranno al progetto Streets. Gli incarichi riguardano Valeria Cardaci (ricercatore junior che percepirà un compenso di 10 euro lordi per cinque mesi), Salvatore Caprì (ricercatore senior che per cinque mesi riceverà un compenso lordo di 15 mila euro), Giuseppe Salvo (incaricato per sette mesi come esperto in redazione strategica congiunta e con un compenso di 21 mila euro lordi), Marco Guerrieri (esperto in pianificazione al quale per sette mesi andranno 21 mila euro lordi) e Davide Emmolo (esperto telematico ed in webGis che guadagnerà 10 mila euro lordi per 10 mesi di incarico). Diverse le fasi del programma di cui i consulenti dovranno occuparsi: dalla mappatura delle reti dei trasporti all’analisi di domanda e offerta con l’obiettivo principale di migliorare la conoscenza del sistema di trasporto fra le due isole e al loro interno, dalla redazione di una strategia congiunta fino alla realizzazione di una piattaforma cosiddetta web-gis (ossia un sistema che coniuga la cartografia all’accessibilità on line). E infine si cerca anche un responsabile dell’area marina protetta di «Capo Gallo - Isola delle Femmine», incarico che vale 50 mila euro lordi per un anno. Per il conferimento di questa posizione il Consorzio di gestione della riserva ha bandito una selezione, pubblicata nell’albo del dipartimento azienda Foreste demaniali. Il contratto sarà a tempo pieno, il compenso è stabilito sulla base della quota assegnata dal ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del mare. Le domande dovranno essere spedite a mezzo raccomandata entro trenta giorni dalla pubblicazione del bando e indirizzate al consorzio di Gestione dell’Area marina protetta «Capo Gallo-Isola delle Femmine», via Maqueda 100, Palermo. La selezione terrà conto dei titoli (di studio, di servizio e scientifici) e dell’esito di un colloquio attitudinale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X