Martedì, 25 Settembre 2018

Si ride, e si ride di più... a Palermo La leggerezza estiva del teatro Zappalà

In via Galatea, a Mondello, spettacoli quasi ogni giorno: per tutti i gusti e per tutte le tasche: da 7 a 12 euro per vedere Sasà Salvaggio e company
Sicilia, Cultura

PALERMO. Si ride, si ride e ancora si ride. Perché la vita di questi tempi è triste, e chiunque ha bisogno di prendersi un pò in giro. Ecco perché la nuova stagione estiva che vede insieme la compagnia di Vito Zappalà, Ernesto e Gustavo Scirè, i comici che ruotano attorno al teatro Jolly, e qualche aficionado… è stata costruita all’insegna della risata. E a prezzi popolari visto che il massimo che si pagherà per “C’era una volta un maestro”, sesta edizione al Teatro Zappalà di via galatea, a Mondello, sarà un biglietto di 20 euro per il gruppo rodatissimo di «Insieme», ovvero il «Litterio story 2014» con Enrico Guarneri e Salvo La Rosa. Poi, per tutto il resto – cabaret, musica, comici, commedia popolare – si va da 7 a 12 euro. Si inizia giovedì prossimo e si va avanti fino al 7 settembre, spettacoli quasi ogni giorno: apre la compagnia Ridiamoci su con «Un vosi moriri»; poi Gino Carista & Caterina Salemi, i Petrolini, Mary Cipolla, Matranga & Minafò, Treenquarto, Toti (senza Totino), Agostina Somma, Gerardo Di Liberto, i giovani comici di Cast, Babbaluci& Morgane, Tony Carbone, lo Scarrozzo e il mago Plip, tutti con spettacoli che hanno già assaggiato la platea invernale e sono stati riadattati a quella estiva. Dalla ribalta nazionale, ecco Antonello Costa, Martufello e Milena Miconi. Manfredi Di Liberto metterà alla prova il suo nuovo lavoro che poi prenderà vita in inverno al Jolly, e così farà anche l’illusionista Christian Carapezza, mentre da via Costantino arriva anche la compagnia stabile di cui fanno parte Gianni Nanfa, Iaia Corcione, Giuseppe Giambrone, Antonio Pandolfo.
Musica, discorso a parte: ci si avvicina lo spettacolo di Sasà Salvaggio, anche se è più verso la comicità; e anche quelli di Carlo Kaneba e di Ivan Fiore con i Bottega Retrò. Non mancheranno le commedie di prosa e gli spettacoli per bambini, e persino una spruzzata di lirica con gli allievi di Simone Alaimo, mentre quest’anno non è stato inserito il cinema. Gustavo ed Ernesto Scirè sono presenti con il loro riadattamento di «Caciocavalleria rusticana», Vito Zappalà preferisce chiudere a settembre con la ripresa di «Gatta ci cova» e un all star show, il 7 settembre, con tutti i partecipanti della rassegna: ricchi premi e cotillons.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X