Venerdì, 21 Settembre 2018

Nuove revoche agli enti di formazione: la Regione recupera quasi 500 mila euro

Perdono i soldi enti storici come l’Interefop e l’Engim. Pochi giorni fa stop per altri otto
Sicilia, Politica

PALERMO. Revocati i finanziamenti ad altri due enti di formazione professionale, l’amministrazione recupera così 476.464 euro. È l’effetto di un provvedimento della dirigente dell’assessorato, Anna Rosa Corsello. La revoca nasce dal fatto che i corsi per cui nel 2011 fu assegnato il finanziamento non sono stati realizzati o non sono stati completati entro i termini e le modalità previsti nel bando 19 di quello stesso 2011.
Perdono i soldi enti storici come l’Interefop e l’Engim. Al primo sono stati revocati due progetti: rispettivamente da 137.886 euro e 165.857. All’Engim tolti invece 172.857 euro.
Appena qualche giorno fa erano stati revocati i soldi per gli stessi motivi ad altri 8 enti. In quel caso il provvedimento riguardava l’Anfe di Catania (519.432 euro), l’Ecap di Messina (166.920 euro), il centro San Pancrazio Onlus di Giardini Naxos (149.300 euro), l’Endofap di Palermo (204.036 euro), il Consorzio Eduform di Palermo (144.954) e l’Istituto professionale Ferrigno di Cstelvetrano (121.810 euro).
Lo stesso Interefop aveva già perso 373.560 euro per effetto del primo decreto di revoca e pure l’Engim Sicilia, che ha sede a Cefalù, aveva dovuto restituire fondi per due progetti che valevano complessivamente 311.427 euro. In totale, in occasione del primo decreto di revoca, la Regione aveva recuperato un milione e 991 euro. Adesso si aggiungono 476.464 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X