Sabato, 22 Settembre 2018

Mondiali: Pogba si prende la Francia e la porta ai quarti, Germania avanza a fatica

Adesso ai quarti le due europee si affronteranno in una sfida che promette scintille

RIO DE JANEIRO. La Francia arpiona i quarti con un colpo di testa di Pogba e un autogol di Yobo nel finale di una gara che la Nigeria conduce con coraggio e continuità. Ma alla distanza l'equilibrio si rompe e, dopo avere a lungo stentato, la Francia fa valere la sua qualità, l'esperienza, i ricambi. La Francia passa al 34': su angolo di Valbuena esce a vuoto il portiere e Pogba di testa rompe l'equilibrio. La partita non ha più storia: al 39' Enyema devia in angolo un gran tiro di Griezmann e poi al 46' arriva il raddoppio. Angolo di Valbuena, Yobo mette dentro la sua porta. La Nigeria non ne ha più, la Francia vola ai quarti secondo pronostico ma deve soffrire più del previsto.
Adesso affronterà la Germania che approda ai quarti di finale dei Mondiali, ma è stata molto più dura del previsto. L'Algeria ha impegnato a fondo il 'National Mannschaft' con un primo tempo fatto di corsa e giocate di alta scuola tecnica, contribuendo quindi alla spettacolarità di una partita che non ha mai annoiato gli spettatori che, nonostante i 15 gradi di temperatura, hanno riempito lo stadio garibaldino dell'Internacional di Porto Alegre. Alla fine, dopo i tempi supplementari, è venuta fuori la maggiore esperienza dei tedeschi, la loro forza fisica e indistruttibilità. Alla rete di Schuerrle, che pur colpendo male sul cross di Muller era riuscito a superare il muro della porta algerina, si è aggiunto il gol del 2-0 di Ozil, con il bel tiro di sinistro dopo una respinta sulla linea degli algerini, ma l'immediata replica dei nordafricani, con Djabou su cross di Slimani è arrivata nei secondi finali, quando non c'era più tempo per tentare l'impresa di riagguantare il pari. Così l'Algeria esce a testa alta dai Mondiali: avrebbe meritato anche lei di passare il turno ed è stata sicuramente la migliore di tutte le rappresentanti africane. Quanto alla Germania, ora se la vedrà il 4 luglio al Maracanà contro la Francia, un big-match in salsa carioca assolutamente da non perdere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X