Lunedì, 19 Novembre 2018

Mondiali: rimonta batticuore Olanda, continua la favola della Costa Rica

La squadra di Van Gaal riesce a recuperare solo nei minuti finali il Messico. I carnefici dell'Italia superano la Grecia ai rigori. Adesso si affronteranno ai quarti

RIO DE JANEIRO. Un siluro di Sneijder e un rigore procurato da Robben, e gelidamente realizzato da Huntelaar,  trasformano in un incubo il sogno messicano di approdare ai quarti di finale. L'Olanda dei vecchi legionari di Van Gaal non si arrende mai, dopo un tempo giocato poco e male, con la sorte che sembrava segnata dal gioiello di Giovani Dos Santos e i ripetuti, implacabili miracoli di Ochoa. Ma bastano 4' a ridosso del fischio finale del perfetto Proenca per ribaltare la storia dei Mondiali e chiudere ai messicani del colorito tecnico Herrera per la sesta volta consecutiva la porta dei quarti di finale.
Nell’altro ottavo in programma continua la favola della Costa Rica. La sfida con la Grecia si è conclusa solo ai rigori dopo 120' minuti di partita non bella, come peraltro si attendeva, ma giocata con intensità e alla lunga emozionante. Il premio alla fine della corsa è andato dunque al Costarica, che è stato capace di resistere ad una maratona con un uomo in meno per metà del secondo tempo e tutti i supplementari e alla «botta» psicologica del gol subito al 90', quando sentiva la vittoria in tasca. Inoltre, nella serie di tiri dagli 11 metri, gli uomini di Pinto sono stati impeccabili e il portiere Navas ha firmato un'altra prestazione super con una parata decisiva su Gekas, peraltro l'unico a sbagliare tra i greci. Nei tempi regolamentari le reti tutte nella ripresa di Ruiz al 7’ e di Papastathopoulos al 46’. Adesso Olanda e Costa rica si affronteranno ai quarti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X