Giovedì, 20 Settembre 2018

Yara, i legali di Bossetti: la famiglia sia rispettata

MILANO. «La Famiglia Bossetti, comprensibilmente provata per i recenti accadimenti, desidera comunicare che, per evidenti ragioni, anche a tutela dei minori coinvolti, nessuna intervista, dichiarazione o comunicazione di sorta sarà, da oggi, rilasciata a qualsiasi titolo ed a qualsivoglia organo di informazione». Lo scrivono in una nota i legali di Massimo Bossetti, l'uomo arrestato per l'omicidio di Yara Gambirasio, Silvia Gazzetti e Claudio Salvagni (quest'ultimo ha affiancato la collega ieri), i quali aggiungono che «la condivisione di tale determinazione consentirà, peraltro, anche di evitare spiacevoli - e deplorevoli - episodi quali il tentativo, recentemente avvenuto, di acquisizione di informazioni da detti minori». «La riservatezza della Famiglia Bossetti verrà anche adottata dagli scriventi componenti del collegio difensivo - aggiungono i legali -. Ribadendo la sentita vicinanza alla Famiglia
Gambirasio, si ringraziano tutti coloro che hanno manifestato rispetto e comprensione per la Famiglia Bossetti». Ieri - come riferiscono alcuni quotidiani oggi - è stata sentita come testimone dai carabinieri la moglie di Bossetti, Marita Comi la quale ha nuovamente difeso il marito che continua a reputare innocente. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X