Lunedì, 19 Novembre 2018

Schumacher, rubati i dati e rivenduti ai media come cartella clinica

ROMA.  «Nei giorni scorsi documenti e dati» sullo stato di salute di Schumacher «sono stati rubati e offerti ai media in cambio di soldi». La denuncia arriva direttamente dalla famiglia del pilota tedesco tramite un comunicato della portavoce Sabine Kehm. «Chi offre questi dati - precisa la nota - sostiene che si tratti della cartella clinica di Michael. Non possiamo giudicare se i documenti sono autentici, ma il fatto è questo: i documenti sono stati rubati e il furto è stato denunciato. Le autorità sono state informate». 
Attiriamo l'attenzione dei media - aggiunge nella nota la storica portavoce di Michael Schumacher - sul fatto che l'acquisto di tali documenti-dati e la loro pubblicazione è vietata. I dati provenienti da cartelle cliniche sono altamente confidenziali e non possono essere resi pubblici. Saremo quindi, in ogni singolo caso, tenuti ad adire alle vie legali nei confronti di qualsiasi pubblicazione del contenuto o riferimento alla cartella clinica».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X