Sabato, 17 Novembre 2018

Moka in pensione? Ora è elettrica Sa anche preparare il caffè da sola

«Macchinette» che diventano sempre più tecnologiche . Vanno forte soprattutto le vendite di elettrodomestici in grado di fare il cappuccino e altre miscele speciali
Sicilia, Tempo libero

Sono in aumento le vendite, in questi ultimi anni, di macchine per il caffè da installare in casa. Un espresso, buono come quello del bar si può preparare anche senza uscire ad ogni ora della giornata. Le più scelte dai siciliani, secondo gli esperti del settore, sono quelle che funzionano con le cialde, con il caffè già in polvere o addirittura quello ancora in chicchi.
La parola d’ordine in questo ambito è «versatilità». Se il dispositivo riesce a preparare un buon espresso con tutti e tre i tipi di miscela, è ancora meglio. Molto ricercate anche quelle che permettono di preparare in pochi minuti anche il cappuccino e altre bevande. Macchine che diventano sempre più tecnologiche e che stanno mandando in pensione le tradizionali moka. «Ne vendiamo tantissime - dicono Vincenzo Saviano e Maurizio Di Salvo, del reparto piccoli elettrodomestici di Grande Migliore di via Generale Di Maria a Palermo - soprattutto durante i periodi di festa. La gente non perde più tempo a preparare la caffettiera per aspettare che esca la bevanda. Ormai si preme un bottone ed il caffè è buonissimo». «Abbiamo diversi modelli di design che diventano dei veri e propri pezzi di arredamento - dice Roberto Maggio, di Maggio Elettrodomestici di via Don Orione a Palermo - quelle dell’Hotpoint funziono a capsule. Ho notato che molte persone si stanno avvicinando a questo mondo e le stanno provando». Sta spopolando anche Alisia, la moka elettrica. È possibile programmarla e da sola preparerà il caffè all’orario scelto e lo terrà caldo per mezz’ora. Il suo prezzo è di circa 70 euro. Anche l’occhio vuole la sua parte. Per questo le grandi case produttrici di piccole elettrodomestici mettono a punto dispositivi sempre più moderni e che permettono di risparmiare energia ma che siano anche belli a vedersi. La Bialetti ad esempio ha creato le macchine del caffè a forma di moka gigante. Ne esistono di tanti colori proprio per abbinarle all’arredamento della cucina, visto che vanno tantissimo di moda i colori pastello come il celeste, l’arancione, il verde e l’immancabile rosso. Per i più estrosi anche la versione mimetica della macchina del caffè e quella a forma di tazza gigante. Gli esperti però avvertono. Per comprare un dispositivo di qualità è necessario inserire nel budget delle spese qualche euro in più. «Le grandi marche - continuano - sono in questo caso sinonimo di qualità. Noi consigliamo sempre di acquistare le Delonghi, le Gaggia, le Bialetti, le Ariete e le Saeco». Il loro prezzo si aggira intorno ai 150 euro, con due anni di garanzia. Il loro funzionamento è molto semplice. Quando si attivano per la prima volta è necessario riempire la vaschetta con dell’acqua potabile, possibilmente calda, e accenderla per farla defluire tutto dal filtro in modo che i tubi interni si puliscano. È importante anche la manutenzione della macchina. «Non è difficile - dice Di Salvo - almeno una volta al mese è necessario lavare il dispositivo con il prodotto creato proprio per eliminare i depositi di calcare che si trovano in tutte le acque, anche in quelle potabili. Bisogna scioglierne un po’ nella vaschetta e far uscire tutta l'acqua dal filtro». Il detergente in questione si chiama decalcificante ed esiste in versione in polvere e anche liquido. Il suo prezzo si aggira intorno ai sei euro e cinquanta. Il prodotto nella confezione è sufficiente per tantissimi utilizzi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X