Lunedì, 19 Novembre 2018

Un festival con i maestri della fotografia Da domenica a Forza d'Agrò «Terre di Cinema»

Sicilia, Cultura

TAORMINA. Terre di cinema, il principale festival italiano dedicato all'arte e alla tecnica della fotografia cinematografica, giunge alla quarta edizione, dal 22 giugno al 6 luglio 2104 in Sicilia, nel borgo medievale di Forza d'Agrò e nei comuni limitrofi della Valle d'Agrò.     Ideato dal direttore della fotografia Vincenzo Condorelli, Terre di Cinema propone al pubblico le eccellenze di questo settore dell'industria cinematografica con una particolare attenzione ai talenti emergenti della fotografia nel panorama nazionale e internazionale. I direttori della fotografia sono i principali protagonisti di un ricchissimo programma che a fianco della proiezione dei film prevede ogni giorno masterclass, un cinecampus residenziale per quaranta allievi provenienti da tutto il mondo e uno showcase dell'innovazione tecnologica. Attesissimo ospite dell'edizione 2014 l'inventore della steadicam, il premio Oscar Garrett Brown, direttore della fotografia di oltre cento film che, a partire da Shining, con l'indimenticabile avanzare della macchina da presa nei corridoi dell'Overlook Hotel, ha poi collaborato con registi come Steven Spielberg (Indiana Jones e il tempio maledetto), Woody Allen (Hanna e le sue sorelle) e Martin Scorsese (Casino). Garrett Brown terrà una masterclass, il 27 giugno, in esclusiva per il pubblico di Terre di Cinema all'interno della sezione Masters of Light dedicata ai maestri del cinema mondiale. Nella stessa sezione sar presente tra gli altri anche il Maestro Luciano Tovoli che inaugura il festival con Il mistero di Oberwald (1980), diretto da Michelangelo Antonioni e che il 24 giugno, sarà premiato con il Nastro d'Argento speciale 2014 da Laura Delli Colli, Presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani.   
Sezione principale del Festival New Cinematographers Award, il concorso internazionale che presenterà una selezione di film dei migliori talenti emergenti della fotografia cinematografica. Fra questi, la greca Olympia Mytilinaiou che partecipa con Miss Violence, film vincitore del Leone D'Argento 2013 e Gergely Poharnok con Miele diretto da Valeria Golino, nomination migliore fotografia al David di Donatello 2014; e in anteprima per l'Italia, la francese Jeanne Lapoirie che presenta Michael Kohlhaas, candidato alla Palma d'Oro nel 2013 e alla miglior fotografia del Cesar 2014. Altre due anteprime assolute per l'Italia nel programma di Terre di Cinema: nella sezione Focus On, dedicata quest'anno ai Balcani saranno presentati The Disobedient di Mina Djukic, gi anteprima mondiale al Sundance Film Festival 2014 e Withering di Milos Pusic. I due giovani registi serbi saranno presenti al festival e terranno una masterclass sul nuovo cinema balcanico. Mentre nella sezione Italian New Waves che promuove i nuovi talenti e le nuove forze creative che si impongono nel panorama cinematografico italiano, domenica 29 giugno saranno ospiti di Terre di cinema il regista Fabio Mollo e l'attrice Alessandra Costanzo con il film Il Sud niente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X