Martedì, 25 Settembre 2018

Canicattì, spara al nipote: condannato a 8 anni

CANICATTI'. Otto anni di reclusione sono stati inflitti dal Tribunale di Agrigento ad un bracciante agricolo di Canicattì, Angelo amico, accusato del tentativo di omicidio del nipote per motivi di interesse. Amico il 18 gennaio scorso avrebbe esploso alcuni colpi di arma da fuoco contro il nipote Salvatore Brunco, 35 anni, anche lui di Canicattì. L'uomo è stato condannato per tentato omicidio, danneggiamento e violazioni in materia di armi. Motivi del contendere un contrastato confine tra appezzamenti di terreni limitrofi. I giudici hanno disposto il non doversi a procedere per Brunco accusato di lesioni che aveva reagito contro lo zio dopo gli spari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X