Domenica, 18 Novembre 2018

Scillato, Leonardi (PD): condotta guasta da 5 anni

PALERMO. "A causa di una frana avvenuta cinque anni fa, ogni giorno a Scillato buttiamo a mare 700 litri di acqua 'minerale' al secondo, spendendo invece milioni di euro per far arrivare a Palermo l'acqua dalla diga Rosamarina". Lo dice Sandro Leonardi, consigliere comunale del Pd a Sala delle Lapidi, che chiede un intervento immediato per riparare la condotta idrica rotta nel 2009.
"In cinque anni - spiega Leonardi - nessuno è stato capace di rimediare al guasto investendo cinque milioni di euro, che si sarebbero ammortizzati nel giro di due o tre anni. Abbiamo calcolato che non riparare il guasto, e utilizzare la diga Rosamarina per far arrivare l'acqua a Palermo, è costato sino a oggi ai palermitani qualcosa come 15 milioni di euro, di cui gran parte per l'energia elettrica".
"Basterebbe la sola qualità dell'acqua di Scillato - conclude - a giustificare l'impegno economico. Se poi sommiamo i risparmi che si otterrebbero, è scandaloso non intervenire. Una situazione paradossale dovuta anche al reticolo di competenze che ci sta stritolando. L'Amap è una buona azienda e merita questi investimenti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X