Mercoledì, 14 Novembre 2018

Tennis, a Caltanissetta scatta il tabellone principale: attesa per Volandri e Naso

Sicilia, Sport

CALTANISSETTA. Entra nel vivo con le gare del tabellone principale la XVI edizione del Torneo Internazionale Cmc   Città di Caltanissetta, 106.500 euro di montepremi, in corso di svolgimento sui campi del Tennis Club   Villa Amedeo. Archiviate le qualificazioni, da oggi, lunedì 9 giugno, s’inizia a fare sul serio.   Il programma odierno, inizio ore 14.30, vedrà impegnati 5 tennisti italiani. Il primo a scendere in campo,   sarà il canturino Andrea Arnaboldi, 26 anni, numero 165 delle ultime classifiche mondiali. E’ reduce dai   quarti di finale ottenuti al challenger di Mestre. Arnaboldi affronterà l’ecuadoregno Emilio Gomez, numero   225 Atp.   A seguire, un match che si preannuncia molto interessante, la giovane wild card, il piemontese Matteo   Donati, numero 329, giocherà contro il talentuoso croato Mate Delic, gigante di 1 metro e 93 cm che si   allena a Bordighera con Marco Cecchinato. Sarà sicuramente un confronto molto appassionante.   Sempre sul campo centrale di Villa Amedeo, non prima delle 18, Filippo Volandri, testa di serie numero 4,   e numero 98 Atp, giocherà un match sulla carta abbordabile, con il monegasco Banjamin Balleret.   Non prima delle 20, sarà la volta del trapanese Gianluca Naso, idolo del pubblico di casa. Il ventisettenne   siciliano, numero 289 Atp, proverà a superare la resistenza dell’ungherese Marton Fucsovics, 199 del   ranking.   L’ultimo tennista italiano in gara oggi, è il pugliese Thomas Fabbiano, numero 166, che sul campo numero   2 se la vedrà con il cileno Gonzalo Lama.   Martedì tornerà in campo il baby prodigio tedesco, Alexander Zverev, 17 anni, che ha superato lo scoglio   del tabellone delle qualificazioni. Il numero 1 al mondo juniores, seguito in Sicilia da padre, ieri sera ha   incantato gli sportivi siciliani con colpi di grande levatura tecnica. Il challenger di Caltanissetta si conferma   autentica fucina di giovani talenti. Chissà se il “piccolo Kaiser”, oggi numero 675, un giorno riuscirà a   seguire le orme del più celebre fratello Mischa, che nel 2009 ha raggiunto la posizione numero 49.   Le premesse ci sono tutte. In questa stagione ha vinto a Melbourne gli Australian Open juniores, nel 2013   invece ha raggiunto la finale al Roland Garros e allo Us Open.   Ricordiamo che il challenger nisseno, in questa settimana è il torneo in terra battuta più importante al   mondo.   L’ingresso per assistere ai match è gratuito per tutta la settimana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X