Venerdì, 16 Novembre 2018

Matri e Giovinco, l’ostacolo è l’ingaggio Offerto anche Daprelà per avere Rigoni

Ceravolo al lavoro per trovare un attaccante con buona esperienza di A. Tutte in salita le strade che portano alle punte di Milan e Juventus
Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. Dopo Matri, ecco Giovinco. L'ultima suggestione di mercato del Palermo porta alla punta della Juventus. Per parlare di affari veri e propri, però, bisognerà attendere. Anche perché Matri si sta godendo le vacanze all'estero, forte del contratto con i rossoneri e della volontà di Filippo Inzaghi di valutarlo in ritiro. Il Milan ha la grana Balotelli da risolvere: in caso di partenza dell'attaccante della Nazionale italiana, Matri potrebbe restare e giocarsi una seconda occasione con la maglia della squadra per cui faceva il tifo da bambino. Discorso diverso per Sebastian Giovinco, scoperto proprio dal ds Franco Ceravolo in uno dei tanti viaggi effettuati nel corso dei 13 anni trascorsi alla Juventus in qualità di capo degli osservatori. Tuttavia, sono troppi gli elementi a sfavore per la buona riuscita dell'operazione. Intanto il contratto da 2,5 milioni, cifra che si allontana parecchio dagli parametri fissati dal Palermo per il prossimo anno. Inoltre, la scadenza nel 2015 non preoccupa più di tanto Giovinco, uno dei pupilli di Antonio Conte: «Ha la fiducia incondizionata dell'allenatore - spiega il suo procuratore, Andrea D'Amico - incontreremo presto la Juventus per discutere il rinnovo. Le voci sul Palermo non sono vere».
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA LA VERSIONE INTEGRALE DELL’ARTICOLO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X