Venerdì, 21 Settembre 2018

Palermo, per l’attacco il sogno è Matri Cigarini nome nuovo a centrocampo

Le trattative rosanero principalmente rivolte al reparto offensivo. Zamparini conferma che Hernandez vuole andare via e che costa 15 milioni. Novità anche sul piano dirigenziale. Può arrivare l’ex messinese Nicola Salerno. Perinetti verso il Cagliari
Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. Il secondo acquisto del Palermo potrebbe riguardare ancora una volta l'organigramma societario. Dopo Franco Ceravolo, in viale del Fante si valuta l'aggiunta di una scrivania, occupata stavolta da Nicola Salerno, attuale direttore sportivo del Cagliari molto legato a Massimo Cellino, che lo vorrebbe al Leeds. Il diretto interessato al momento ha negato i contatti con l'ambiente palermitano: «Ho un contratto col Cagliari, qualsiasi discorso sul mio futuro potrà essere fatto dopo la cessione del club - ha dichiarato -. Tra l'altro mi risulta che il mio ruolo sia già coperto a Palermo da Ceravolo».
La sensazione è che qualcosa si possa sbloccare una volta soltanto dopo che sarà ratificato il passaggio di proprietà del Cagliari (che intanto sta provando a prendere Giorgio Perinetti come responsabile dell’area tecnica) al fondo Usa rappresentato in Italia dall'intermediario Luca Silvestrone. In questo caso Salerno potrebbe arrivare con compiti di supervisione, Ceravolo continuerebbe ad essere il direttore sportivo e capo degli osservatori.
Intanto, in attesa di definire la compagine societaria, il Palermo si muove per battere la concorrenza e trovare quei 5-6 elementi in grado di aumentare il tasso tecnico della squadra in vista della Serie A. Il reparto al momento meno bisognoso di innesti, l'attacco, è anche quello investito dal maggior numero di novità. Andrea Caracciolo ha legato gli ultimi anni della sua carriera al Brescia, declinando l'offerta rosanero. L'idea del tecnico Beppe Iachini è quella di partire in ritiro con cinque punte con caratteristiche complementari. Una di queste, l'uruguaiano Abel Hernandez, andrà certamente via: «È con noi ormai da quattro anni, vuole partire - ha dichiarato il presidente Zamparini -. Se mi danno 15 milioni può farlo». I soldi ricavati dalla cessione della Joya sarebbero investiti in un colpo importante.
Il sogno del cassetto si chiama Alessandro Matri. Il centravanti del Milan è reduce da due stagioni sottotono. L'ultima esperienza con la maglia della Fiorentina si è conclusa con 15 presenze e solo 4 reti. La piazza palermitana sarebbe quella ideale per il rilancio, e lo stesso Iachini sarebbe entusiasta del suo arrivo: «Matri è un ottimo giocatore, un profilo importante per tante squadre - ha detto Iachini a Sky-. Ora è inopportuno parlare di attaccanti perché ci sono 5 ragazzi che si sono alternati bene».
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA LA VERSIONE INTEGRALE DELL'ARTICOLO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X