Lunedì, 24 Settembre 2018

Voci dalle città: ospedale Civico a Palermo, fuori domina la sosta selvaggia

DISCARICHE
Sono un residente di via Maccionello, nella zona dell’ospedale Cervello. Qui regna una «stupenda e variegata» discarica di rifiuti da più di un anno, in cui c’è anche eternit.
VINCENZO BIONDO
La Rap ammette che, tra venerdì e ieri, a causa del minor numero di mezzi per le strade, lo svuotamento dei cassonetti ha subito un rallentamento. La bonifica delle discariche, invece, dipende da un programma di interventi costantemente aggiornato: l’area in questione non risulta inserite. Per quanto riguarda lo smaltimento dell’amianto, il servizio è stato affidato dal Comune a una ditta specializzata, che segue un programma periodicamente aggiornato. Intanto, si attende sempre la stipula del contratto di servizio tra Rap e Comune, che permetterà all’azienda di acquistare nuovi mezzi e ampliare la sua capacità d’intervento: al momento è fermo nella Ragioneria comunale e non sarà approvato prima dell’estate.

DISERBO
I marciapiedi di via Polito, nella zona della Zisa, sono invasi da erbacce. Nessuno viene a effettuare il diserbo.
SMS FIRMATO

DISERBO/2
Volevo sollecitare il diserbo di via Luparello, dove i rovi restringono la strada, rendendo le curve, e quindi la viabilità, pericolose.
GIUSEPPE SIMONARO

DISERBO/3
Non si pretende che gli spazi verdi della città vengano curati come quelli di villa Niscemi, ma almeno minimo sindacale. Ormai diserbo non significa solo decoro ma, a questo punto, anche igiene ambientale. Neanche ai tempi della disastrosa Amia si era arrivati a questa vergognosa situazione.
LUIGI PERNICIARO
La Rap in questo momento è concentrata a eliminare le erbacce dalla Favorita, con difficoltà a coprire tutta la città, come nelle strade indicate dai lettori. Gli interventi in città dovrebbero essere intensificati dalla seconda metà di giugno, quando è previsto l’arrivo di cinque decespugliatori.

VIABILITÀ
Nei dintorni del pronto soccorso dell'ospedale Civico c’è una vera e propria giungla di inciviltà e caos: auto posteggiate sopra il marciapiedi con il beneplacito dei posteggiatori abusivi che continuano a controllare la zona, con un'organizzazione capillare che ricopre l'intero perimetro gestendone ogni più piccolo spazio e addirittura il traffico. Così scompaiono i marciapiedi e gli scivoli per i disabili, se esistono, sono occupati da automobili «ben parcheggiate». Le auto sostano anche in seconda e terza fila tanto da creare lunghi e fastidiosi ingorghi, con clacson suonati all'impazzata e problemi non indifferenti per le autoambulanze costrette a rallentare la propria corsa contro il tempo.
MARIANNA RUSSO

FORMAZIONE
Vorrei saper se ci sono novità per quanto riguarda i corsi di operatore socio sanitario.
GIUSEPPE GAGLIANO
Sui corsi di formazione per operatori socio-sanitari, non c’è ancora nessuna traccia dei bandi. Il capo di gabinetto dell’assessorato alla Formazione, Olimpia Campo, ha dichiarato: «Stiamo lavorando sulle proposte giunte in assessorato, ma ancora serve tempo. I corsi, comunque, partiranno presto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X