Venerdì, 16 Novembre 2018

Serradifalco, il sindaco: «Il dissesto? Lo pagheranno gli evasori»

La bozza del piano di riequilibrio finanziario, già predisposta, non comporterà alcun taglio occupazionale al municipio
Sicilia, Archivio

SERRADIFALCO. Il cosiddetto «predissesto finanziario»? «Graverà sulle spalle dei furbetti evasori». Ad assicurarlo il sindaco Giuseppe Maria Dacquì. Il quale afferma che, l’evasione delle tasse comunali, «secondo calcoli degli uffici», ammonterebbe a circa duemilioni di euro. Il primo cittadino, in ogni caso, rassicura anche che «la bozza del piano di riequilibrio finanziario, già predisposta, non comporterà alcun taglio occupazionale al municipio». Dacquì ripete poi che, quello che volgarmente è chiamato «piano di predissesto», sarebbe «conseguenza di debiti contratti in passato».
Il sindaco informa anche che «il piano di riequilibrio finanziario, già previsto nel bilancio di previsione 2013, recentemente approvato dal commissario ad acta, sarà perfezionato subito dopo l’approvazione del bilancio consuntivo dello scorso anno».


IL SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X