Mercoledì, 26 Settembre 2018

Dell'Utri, l'avvocato libanese studia un ricorso contro l'estradizione

BEIRUT. L'avvocato Nasser al Khalil, uno dei legali libanesi di Marcello Dell'Utri, sta studiando «la possibilità di presentare ricorso al Consiglio di Stato» di Beirut contro l'estradizione del suo cliente. Lo ha detto lo stesso Al Khalil, precisando tuttavia che si tratterebbe di «una mera formalità per evidenziare l'illegalità dell'arresto di Dell'Utri», che comunque «vuole rientrare in Italia». Il decreto di estradizione è stato firmato venerdì dal
presidente della Repubblica libanese, Michel Suleiman, e la sua esecuzione è attesa nei prossimi giorni, ha detto Al Khalil. «Stiamo esaminando l'opportunità di presentare ricorso», ha aggiunto l'avvocato, sottolineando tuttavia che tale mossa non ostacolerebbe la consegna dell'ex senatore all'Italia. «Il ricorso - affermato il legale - non sarebbe una negazione di quanto già detto dal mio cliente sulla sua volontà di rientrare in Italia. Esso servirebbe invece ad evidenziare l'illegalità del suo arresto, avvenuto su mandato emesso dopo che Dell'Utri aveva lasciato l'Italia ed era arrivato in Libano legalmente e senza aver alcuna intenzione di sottrarsi alla Giustizia italiana. Il suo arresto è avvenuto quindi senza che al mio cliente fosse data la possibilità di presentarsi spontaneamente alle autorità giudiziarie».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X