Sabato, 22 Settembre 2018

Sanità, l'accordo c'è: salari più alti per i lavoratori delle case di cura

PALERMO. Accordo tra l'Aiop-Sicilia e i sindacati Cgil, Cisl Uil e Ugl per garantire ai lavoratori non medici delle case di cura livelli di reddito più alti. Il presidente regionale di Aiop, Barbara Cittadini, e i rappresentanti dei sindacati hanno siglato l'intesa sulla detassazione del premio di produttività e delle voci del lavoro accessorio, come i notturni e i domenicali. Sono stati, così, recepiti i contenuti del decreto del febbraio scorso e delle linee guida elaborate dall'Aiop nazionale sul tema. La misura della detassazione è pari al 10% delle voci oggetto dell'accordo e consentirà ai lavoratori delle case di cura di percepire redditi più alti. Un risultato che lascia soddisfatti sia l'Aiop sia i sindacati, anche perchè costituisce la premessa per  offrire uno stimolo al lavoro e a una sempre più efficiente organizzazione dei processi produttivi. «Abbiamo, sempre, improntato le nostre scelte aziendali a criteri di efficienza e competitività - afferma Barbara Cittadini -.  I lavoratori sono la risorsa più importante delle nostre aziende e sono certa che l'intesa sulla detassazione
rappresenterà, per loro, un ulteriore stimolo a lavorare, garantendo quella straordinaria professionalità che testimoniano ogni giorno. L'Aiop, da sempre impegnata ad assicurare ai
siciliani un'assistenza sanitaria di qualità, è convinta di dovere dare il proprio contributo a un miglioramento complessivo del sistema, anche in termini economici, e di dovere lavorare
per un moderno sistema di relazioni industriali».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X