Domenica, 18 Novembre 2018

Lite tra Amelia e Bonera in casa Milan

Sicilia, Sport

MILANO. Una lite piuttosto accesa fra Marco Amelia e Daniele Bonera è l'ultimo episodio fuori dall'ordinario di una stagione travagliata come poche altre per il Milan. Nemmeno l'inaugurazione della nuova sede ha sopito la tensione che da mesi attraversa il club (in spogliatoio quanto negli uffici) e, come è venuto a galla oggi, lunedì pomeriggio è esplosa dopo il taglio del nastro, sul pullman ufficiale a bordo del quale la squadra stava ripartendo dopo la cerimonia.
Secondo alcune ricostruzioni il portiere e il difensore, in giacca e cravatta, sarebbero stati protagonisti di un diverbio, con urla e qualche contatto ravvicinato, davanti ai compagni. Il Milan non commenta l'episodio che secondo indiscrezioni sarebbe stato originato dalla discussione sull'idea di scendere a salutare i tifosi assiepati davanti alla sede, caldeggiata da Amelia ma non da Bonera. Gli animi potrebbero essersi surriscaldati anche per vecchie ruggini fra i due calciatori che, fra l'altro, negli ultimi mesi rappresentavano due anime della squadra: Amelia è considerato uno dei fedelissimi di Seedorf, mentre Bonera ha un rapporto più freddo con l'allenatore.
«Sul pullman c'è stata una discussione per il semplice motivo che al mio invito alla squadra di scendere a salutare i tifosi presenti qualcuno non voleva farlo, anche se poi alla fine siamo scesi tutti come era giusto fare»: così Marco Amelia ha ricostruito la lite scoppiata lunedì pomeriggio con il compagno di squadra Daniele Bonera dopol'inaugurazione di Casa Milan.
«Evitiamo di scrivere fatti non avvenuti ma soprattutto – ha scritto su Facebook il portiere in scadenza di contratto con il Milan - motivazioni della discussione ridicole, visto che, e sottolineo il fatto, io sono stato e sono sempre e solo pro Milan, anche se nutro grande stima per Seedorf sia come uomo che come professionista e del resto anche di molte altre persone che fanno parte del club».
«Colgo l'occasione - ha aggiunto Amelia - per ringraziare l'Ac Milan e tutte le persone che lavorano per il club perquesti 4 anni indimenticabili ma salutare e ringraziare soprattutto la tifoseria rossonera che non ha mai mancato di sostenere la squadra anche nei momenti più difficili».
Al di là del destino di Seedorf, che sarà definito solo dopo le elezioni Europee di domenica (Pippo Inzaghi e Roberto Donadoni restano le alternative più praticabili, molto più del ritorno di Carlo Ancelotti), questa rischia di essere l'ultima 'apparizione di Amelia con il Milan perché il rinnovo del contratto in scadenza a giugno non è nei piani della società. È stato invece prolungato quello di Christian Abbiati che a 37 anni farà un passo indietro nel ruolo di secondo portiere alle spalle di Michael Agazzi, il primo rinforzo per la prossima stagione. Trent'anni a luglio, l'ex portiere del Cagliari che ha giocato con il Chievo la seconda metà dell'ultima stagione, è arrivato in rossonero a parametro zero, firmando un contratto fino al 30 giugno 2017. Altre novità di mercato (ad esempio sul riscatto di Rami) potrebbero arrivare nei prossimi giorni da Lisbona, dove per la finale di Champions League sono attesi entrambi gli ad rossoneri, Adriano Galliani e Barbara Berlusconi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X