Mercoledì, 26 Settembre 2018

Rapinatore giudicato in Romania, la Cassazione riduce pena

PALERMO. I 9 anni inflitti per una rapina da un giudice romeno, in Italia risultano eccessivi e vanno ridotti. Lo ha sancito la Corte di Cassazione, indicando la disciplina da applicare al riconoscimento dei giudizi emessi all'estero sulla base del decreto legislativo n. 161 del 2010. Con questo riferimento, la Cassazione, sentenza n. 20527 della sesta sezione penale, ha ricordato che se la durata e la natura della pena o della misura di sicurezza applicate con la sentenza di condanna sono incompatibili con quelle previste in Italia per reati simili, la Corte di appello deve procedere al loro adattamento.
La Cassazione ha così annullato la sentenza della Corte d'appello di Messina che da una parte aveva rifiutato la consegna, chiesta sulla base di un mandato d'arresto europeo, all'autorità giudiziaria romena e, dall'altra, aveva però proceduto all'applicazione della pena in Italia sulla base però dei parametri dei giudici romeni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X