Venerdì, 16 Novembre 2018

Sfida a colpi di ascolti in tv per Renzi, Grillo e Berlusconi

Sicilia, Politica

ROMA. Dopo un weekend segnato dalla sfida tra le piazze, oggi tocca al piccolo schermo misurare il barometro di gradimento per i tre principali protagonisti della campagna per le Europee. Matteo Renzi, Beppe Grillo e Silvio Berlusconi saranno infatti tutti e tre in tv: il premier e l'ex premier in contemporanea in prima serata, l'ex comico subentrerà invece in seconda serata, ospite di 'Porta a Portà. Il calendario sembra quindi favorire proprio il leader dei 5 Stelle, ma dopo un weekend di fuoco tra la gente, la sfida dello share è apertissima.  Sarà un lunedì-chiave per la campagna elettorale. Renzi, proseguendo la sua maratona mediatica sarà ospite di Corrado Formigli a 'Piazzapulità, su La7. Berlusconi, per oggi, sceglie invece un terreno più morbido, su Rete4, dove sarà intervistato (da Milano) da Paolo Del Debbio, a Quinta Colonna.


Il premier e il leader FI saranno quindi in tv alla stessa ora, pronti a contendersi la battaglia dello zapping. Più agevole - sebbene entri in scena solo dopo le 23 - appare invece la sortita tv di Grillo nel 'salottò di Bruno Vespa. Una decisione, quella del leader più severo con i media tradizionali, che ha anche un po' sorpreso ed è stata già anticipata da una coda polemica. Il M5S ha infatti chiesto di trasmettere la puntata - che sarà registrata nel pomeriggio - in streaming sul blog di Grillo. La Rai sembrava intenzionata a dare il via libera, ma una decisione definitiva non è stata ancora presa e anche l'Agcom deve ancora pronunciarsi. Intanto, il segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi (Pd), protesta contro il rischio che i 5 Stelle siano favoriti, in violazione della par condicio.  Comunque vada, l'incontro tra Grillo e Vespa in tv sarà un evento. Non accadeva dal 1983: allora Grillo era 'solò un comico di successo, ora è il principale avversario del Pd. E contro i dem, ieri, si è scatenata una guerra dei numeri sui comizi fatti da Renzi, sabato, e da Grillo, il 9 maggio, a Reggio Emilia. In un post, l'ex comico, bollando il premier come «gnocco fritto» e accusandolo di aver «fatto chiudere le serrande ai locali della zona senza alcun rimborso», ha contestato - con tanto di foto - chi, come il quotidiano Il Resto del Carlino, parlava di 10mila presenze per Renzi contro le 5mila registrate al comizio di Grillo. Pronta la risposta del premier: «I 5 Stelle stanno facendo meno piazza e meno gente, e prenderanno meno voti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X