Domenica, 18 Novembre 2018

Regione, Finanziaria ko: trentamila lavoratori senza stipendio

PALERMO. Finanziaria subito Ko all’Ars. Con un voto trasversale, proposto da centrodestra e appoggiato dal Pd, il testo con cui dovevano essere pagati gli stipendi a 30 mila lavoratori è stato rispedito in commissione. Potrà essere votato solo fra 15 giorni. Il motivo dello scontro che ha portato al rinvio è la nuova modifica al testo base presentata dal governo. L’assessore all’Economia, Roberto Agnello, ha detto che il mutuo da 100 milioni che doveva servire per finanziare Comuni e forestali non può essere portato avanti perché la legge altrimenti non avrebbe superato l’esame del Commissario dello Stato. L’assessore ha suggerito allora di utilizzare per Comuni e forestali i risparmi che si prevede di ottenere dalla spesa sanitaria. Un piano che non è stato condiviso da centrodestra e Pd. Tutto rinviato quindi di 15 giorni. Ma la Finanziaria dovrà ripartire dalla commissione Bilancio. Saltano così gli stipendi di maggio e probabilmente anche quelli di giugno.


Antonello Cracolici (Pd) precisa che il suo voto per rinviare l'approvazione della Finanziaria "non è un voto contro il governo nè ostruzionismo. Tentare di utilizzare risparmi della sanità su cui fino a luglio non c'è alcuna certezza equivale a non fare la Finanziaria, perchè i Comuni e i forestali non avrebbero potuto utilizzare i soldi fino all'estate. Ho quindi proposto di approvare solo la parte che riguarda i 136 milioni per gli enti regionali e rinviare a luglio
la parte che riguarda Comuni e forestali. Ma poi è passata invece la proposta di rinviare tutto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X