Martedì, 20 Novembre 2018

Palermo, al Buccheri la Ferla nuova tecnica per tumore alla vescica

PALERMO.  L'ospedale Buccheri La Ferla è l'unico centro della Sicilia occidentale in cui si usa, da dicembre, la nuova tecnica per  il trattamento e la gestione del tumore alla vescica. Si tratta della diagnosi foto dinamica (Pdd).    
La cistoscopia a fluorescenza si esegue iniettando in vescica mediante catetere un liquido particolare che, attraverso una luce polarizzata, colora la parete vescicale normale in blu e le eventuali aree tumorali in rosso. Mette in evidenza aree anomale della mucosa delle vie urinarie, apparentemente sane all'occhio umano e alla cistoscopia standard, ma in cui ci sono già alterazioni cancerose in atto. Rispetto alla tecnica tradizionale a luce bianca: migliora del 40% il rilevamento di lesioni tumorali, rileva il 67% in più di lesioni Cis, rileva il 30% in più di pazienti affetti da cancro della vescica.  
«Abbiamo già effettuato 35 cistoscopie a fluorescenza - spiega Danilo Di Trapani - Il 70% sono risultate positive. La tecnica viene adoperata sui pazienti che ne hanno effettivo bisogno seguendo protocolli controllati e come altamente raccomandato dalle linee guida europee e dai consessi internazionali. Va utilizzata nei casi che presentano frequenti recidive, citologie positive, precedenti neoplasie di alto grado, tumori multifocali, carcinoma in situ».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X