Venerdì, 16 Novembre 2018

Zamparini-Perinetti, prove di «disgelo»

Il responsabile del mercato rosanero apre ad un eventuale arrivo di Ceravolo, ma a patto che i ruoli restino distinti

PALERMO. Se ne parlava da giorni, alla fine l'atteso incontro tra Maurizio Zamparini e Giorgio Perinetti c'è stato. Il summit, occasione per iniziare a parlare del futuro del Palermo, si è svolto ieri a Cittadella, alla presenza dell'allenatore Beppe Iachini e del team manager Igor Budan. All'ordine del giorno anche la questione relativa al possibile rinnovo di contratto di Perinetti. Il direttore dell'area tecnica è legato al Palermo da un contratto in scadenza a fine giugno. Da alcune settimane tiene banco la vicenda relativa alle possibili incompatibilità tra Perinetti e Franco Ceravolo, il cui arrivo in rosanero è dato per certo. A margine dell'incontro di Cittadella, al di là delle problematiche di natura economica, Perinetti avrebbe espresso qualche perplessità a lavorare fianco a fianco con Ceravolo. Tuttavia, il direttore dell'area tecnica del Palermo si sarebbe reso disponibile a una eventuale collaborazione, le cui modalità resterebbero da definire. La via maestra, per trovare una soluzione, potrebbe essere quella seguita qualche anno fa dal Siena, quando Perinetti ricopriva la carica di direttore sportivo, e nello stesso periodo Ceravolo operava per la società toscana come consulente di mercato e talent scout in giro per il mondo.
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA LA VERSIONE INTEGRALE DELL’ARTICOLO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X