Martedì, 20 Novembre 2018

A Caltanissetta record di multe per i bus che "protestano"

I dipendenti sono creditori di una decina di stipendi e la protesta che si trascina da poco più di una mese, è stato sottolineato, continuerà ad oltranza, tranne segnali positivi dalla Regione

CALTANISSETTA. I dipendenti della Scat non prendono soldi da oltre dieci mesi in compenso assistono impotenti a scene ormai quotidiane. I vigili urbani multano sistematicamente i mezzi fermi in piazza Garibaldi e già dall'inizio della protesta (7 aprile) ad oggi ne hanno elevato più di cento. Per la società, in profonda crisi finanziaria, l'ulteriore salasso che non si sa come affrontare. Secondo calcoli ancora provvisori la Scat dovrebbe già sborsare oltre quattromila euro di soli verbali una somma fuori dalla portata di una società che non ha da tempo nemmeno i quattrini per acquistare il carburante e far ripartire i bus.


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X