Sabato, 22 Settembre 2018

Strade dissestate a San Cataldo, ancora disagi per i residenti

Le vie di contrada Gabbara e del quartiere Madonna delle Grazie sono impercorribili. Saltato l’incontro col commissario

SAN CATALDO. Proseguono i disagi per gli abitanti di contrada Gabbara e del quartiere Madonna delle Grazie, perché le strade che attraversano la zona, sono da tempo diventate impercorribili dagli automobilisti a causa delle numerose buche. Un problema che persiste da molto tempo e per il quale i due presidenti dei comitati di quartiere «Gabbara 22» Vincenzo Amico e «Madonna delle Grazie» Michele Falzone avevano chiesto un incontro al commissario straordinario della provincia, Raffaele Sirico, per illustrare i pericoli ed i disagi che i due tratti di strada provinciale, riservano ai cittadini delle due popolose contrade. Il commissario ha convocato i due responsabili di quartiere in provincia, ma, successivamente l'incontro è slittato a data da destinarsi, per impegni dello stesso commissario. Intanto i cittadini delle due contrade devono affrontare delle vere e proprie «gimkane» automobilistiche per poter attraversare le due arterie stradali per raggiungere il centro cittadino. Inoltre, delle fitte erbacce crescono floride, ai bordi delle due strade diminuendo la visibilità dell'automobilista di turno.
«La nostra preoccupazione - dice il presidente del comitato di quartiere Madonna delle Grazie, Michele Falzone - è che, nelle condizioni nelle quali versano le due strade provinciali, avremo delle grosse difficoltà giorno 31 a celebrare l'annuale festa della "Madonna delle Grazie". La festa prevede una processione del simulacro della Madonna, che dal Calvario, arrivi fino al rudere della chiesa della "Madonna delle Grazie", che era ricoperta di erbacce». In mancanza di intervernti esterni, i soci del comitato, si sono tirati su le maniche, per decespugliare, la zona al fine di dare un minimo di decoro alla manifestazione. «Non possiamo effettuare i lavori al posto degli operai della provincia - prosegue Falzone - serve un intervento radicale per eliminare buche dossi e ristoppie dai due tratti stradali. Siamo fiduciosi nella sensibilità dei vertici provinciali ed attendiamo una convocazione da parte del commissario Sirico, affinchè ci possa garantire degli interventi che possano eliminare almeno le buche ed i dossi più pericolosi presenti nei due tratti di strada provinciale. Speriamo che la provincia invii le sue aquadre di operai prima di giorno 31 - conclude il presidente del comitato di quartiere - portemo così celebrare la festa della "Madonna delle Grazie" in maniera degna».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X