Venerdì, 21 Settembre 2018

Nuovi materiali per arredi esterni A ruba i salottini e i tavoli per cenare

Proposti set composti da un divanetto di due o tre posti, con un paio di poltroncine. Gettonato lo stile moderno, ma resiste anche il classico

PALERMO. Con la bella stagione alle porte cresce la voglia di arredare gli spazi esterni di casa, che siano giardino o terrazza, in modo da creare una piccola oasi di relax. Parte, quindi, la corsa all’acquisto dell’arredamento outdoor più resistente e alla moda. Una tendenza questa confermata dagli operatori del settore. Cambiano i materiali e gli stili. Le case produttrici di arredamento per esterni hanno messo a punto dei materiali sempre più resistenti, che non logorino a causa delle intemperie. Fra questi il textilene. «Abbiamo notato un aumento delle vendite di questi complementi di arredo – afferma Mario Lo Presti, capo reparto Tempo Libero ed Hobby di Ipercoop all’interno del centro commerciale Forum Palermo -. Chi ha a disposizione anche uno spazio piccolissimo all’esterno cerca di renderlo confortevole per organizzare delle cene o più semplicemente per passare un po’ di tempo libero all’aperto. La volontà dei clienti è quella di coniugare senso estetico, funzionalità e risparmio. Impresa non facile». Gli esperti però si dividono sullo stile da preferire. Per alcuni si assiste al ritorno dello stile classico, per altri invece è il moderno il più amato, con accenni al contemporaneo. Ma tutti confermanno che i complementi di arredo più gettonati sono i salottini. Si tratta di set composti da un divanetto di due o tre posti, con due poltroncine e un tavolino basso. «Ne vendiamo tantissimi – dice Roberto Ferrara del punto vendita Grande Migliore di via Generale di Maria a Palermo – prevalentemente in stile moderno. È una soluzione che costa relativamente poco e che permette con poco di arredare un interno spazio esterno. Il materiale più impiegato quest’anno è il textilene. È un tipo di plastica molto più resistente rispetto a quella tradizionale che garantisce una maggiore durata nel tempo». In voga anche i salottini in legno proposti nelle varianti chiare o scure. I prezzi dipendono dalla qualità dei modelli scelti. Si parte dai 179 euro fino ai 450. I colori più scelti sono quelli materici come il bianco, il nero ed il marrone del legno. Da qui inizia un gioco di accostamenti vivaci. Molto venduti sono i cuscini di tinte forti come il verde acqua nella tonalità conosciuta con il nome di Tiffany, fuxia, blu, rosso e verde. Molto acquistate in questo inizio di stagione le sedie della linea Roxo di Ikea che non hanno bisogno di manutenzione perché realizzate con materiali e vernici appositi che permettono alle sedute di resistere al sole e alle intemperie.
Per gli amanti delle cene all’aperto boom di tavoli per esterno. «Si parte da quelli a sei posti che possono poi essere allungati all’occorrenza – continua Ferrara – di solito si tende ad abbinare le sedie in legno, ma non è raro che il cliente scelga delle sedie da regista, coloratissime che può chiudere e conservare in ripostiglio quando termina la stagione estiva». Per gli amanti del relax un must have sono le sedie a sdraio in legno e in plastica. Resistono ancora i tradizionali dondoli realizzati in ferro e con cuscini molto colorati. Indispensabili anche gli ombrelloni per proteggersi dal sole durante le ore più calde della giornata. Quelli proposti nel nuovo catalogo di Ikea outdoor si chiamano Lotsudden, e sono l’ideale per proteggere dai raggi UV, dal momento che bloccano almeno il 93% delle radiazioni ultraviolette.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X