Domenica, 23 Settembre 2018

Formazione, truffa all'assessorato: 17 rinviati a giudizio

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Il piano escogitato per mettere le mani sui soldi pubblici era semplice, quasi banale. Bastava cambiare l'Iban affinchè i soldi della Formazione andassero a dirigenti e impiegati dell'assessorato regionale, invece che alle imprese che fornivano servizi agli enti.
A metà novembre un'inchiesta della Procura svelò che 700 mila euro di soldi regionali, invece di essere utilizzati per pagare chi aveva fornito servizi, in parte, sarebbero finiti sul conto corrente di un funzionario e, in parte, sarebbe stati utilizzati per pagare ai dipendenti straordinari inventati o gonfiati. Questa mattina il gup Marina Petruzzella ha rinviato a giudizio 17 indagati, tra cui quello che è ritenuto la mente dell'organizzazione: il funzionario del dipartimento dell'assessorato alla Formazione Emanuele Currao.
L'inchiesta nasce da una denuncia. L'ex dirigente del dipartimento, Ludovico Albert e il collega Marcello Maisano, si vedono notificare una diffida per mancato pagamento di 100 mila euro da una società che aveva effettuato delle prestazioni per la Regione.

A occuparsi dei mandati di pagamento è Currao. Il funzionario può operare grazie a un'altra dirigente, Concetta Cimino, che gli avrebbe messo a disposizione password e credenziali per entrare nel sistema informatico di accreditamento dei mandati di pagamento relativi a somme assegnate dai capitoli del bilancio regionale.
A giudizio oltre a Currao e Cimino ci sono anche Marco Inzerillo, Gualtiero Curatolo, Maria Concetta Rizzo, Mario Avara, Maria Antonella Cavalieri, Federico Bartolotta e Giuseppina Bonfardeci, Vito Di Pietra, Giampiero Spallino, Marcella Gazzelli, Antonio Amedeo Filingeri, Adele Montalto, Loredana Badalamenti, Emanuela Ingoglia. Il processo comincerà il 7 luglio davanti alla terza sezione del Tribunale.



© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X