Lunedì, 24 Settembre 2018

Mafia, morto in cella il "carceriere" del piccolo Di Matteo

Sicilia, Cronaca

PALERMO. È morto in carcere, dove stava scontando una condanna all'ergastolo, il boss Giovanni Pollari di Cianciana, uno dei carcerieri del piccolo Giuseppe Di Matteo. Pollari aveva 65 anni. Era stato accusato e condannato per una serie di omicidi collegati a regolamenti di conti nelle cosche agrigentine.
Alcuni pentiti lo avevano anche indicato come uno dei complici del boss Giovanni Brusca che il 23 novembre '93 aveva rapito il dodicenne Giuseppe, figlio del collaboratore di giustizia Santino Di Matteo, e lo aveva affidato per la custodia a vari fiancheggiatori. Pollari avrebbe approntato nelle campagne agrigentine una «prigionia» per il bambino, poi strangolato e sciolto nell'acido. E per questo il boss era stato condannato all'ergastolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X