Martedì, 20 Novembre 2018

Arriva la Roma, il clima è surriscaldato

Fra rossazzurri e giallorossi non corre buon sangue. Dal pareggio al «Massimino» nella volata tricolore al 7-0 dell’Olimpico
Sicilia, Qui Catania

CATANIA. Obiettivo Roma, una partita che si preannuncia difficilissima e carica di tensione. In campo e fuori. Nei primi anni di serie A il Catania proprio negli ultimi minuti conquistò la salvezza e in contemporanea la Roma perdeva l'ultima chance di rientrare nella lotta per lo scudetto. Partite giocate con il coltello tra i denti. Dichiarazioni piene di rabbia e acide quelle che rilasciarono i giallorossi, da Totti a De Rossi, forse abituati a irripetibili vittorie per 7-0, frutto di circostanze incredibili.
Domenica la storia si ripropone con la squadra di Garcia che insegue una illusione ormai arrivata agli sgoccioli e i rossazzurri che cercheranno di salvare almeno le apparenze, e difficilmente la faccia. Non a caso l'atmosfera si surriscalda proprio intorno all'ambiente rossazzurro, sempre più disorientato alla luce delle ultime scelte societarie, che vedono la promozione di Pablo Cosentino da vice presidente ad amministratore delegato, proprio lui che da più parti, da addetti ai lavori e non, è indicato come il principale responsabile di alcune scelte che avrebbero poi determinato il fallimento di questa stagione.

UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CATANIA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X