Mercoledì, 26 Settembre 2018

Gela, spara con il fucile ad un randagio: denunciato

Il cane è rimasto gravemente ferito da uno dei colpi esplosi dalla doppietta

GELA. Un campeggiatore cinquantenne è stato denunciato dai carabinieri del locale reparto territoriale per avere sparato ad un cane randagio. L’uomo, non ha esitato a impugnare il suo fucile per cercare di uccidere il quattro zampe che avrebbe avuto la colpa di avere aggredito un gatto. Il cane è rimasto gravemente ferito da uno dei colpi esplosi dalla doppietta. Un proiettile ha colpito lo sfortunato randagio che si è accasciato sul suolo prima di essere recuperato da una donna che risiede nella frazione balneare. L’episodio si è verificato, ieri, in un campeggio di contrada Manfria. Il cane è stato trasferito dagli addetti della ditta Ambiente Italia, che si occupa del recupero dei randagi in città, e trasferito prontamente in un canile di Caltanissetta dove sarà sottoposto alle cure del caso. Sono stati sollecitati i veterinari dell’Azienda sanitaria provinciale che potrebbero intervenire chirurgicamente per sottrarre il randagio al suo tragico destino per le gravi ferite riportate. La donna ha segnalato l’episodio ai volontari animalisti dell'Oipa, coordinati da Francesca Collodoro, la quale ha presentato denuncia ai militari dell’Arma.


IL SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X