Mercoledì, 14 Novembre 2018

Tassa dei rifiuti a Gela, aumenti dietro l'angolo

GELA. Il costo dei rifiuti si appresta ad aumentare vertiginosamente. A lanciare il campanello di allarme sono i consiglieri comunali componenti della commissione Sanità e della commissione Sviluppo economico e Annona. Chiedono lumi al sindaco per cercare di limitare l’aumento delle tariffe da applicare. Riflettori puntati sui bassi valori percentuali di differenziata raccolta nel territorio, sulla gestione della discarica di Timpazzo e il mancato avvio dell’impianto di compostaggio, ma soprattutto sull’affidamento avviato dalla Srr 4 alla società salertinata Tekra del bando del servizio di gestione integrata dei rifiuti. Le procedure di affidamento della gara di 5 milioni e 700 mila euro vinta dalla Tekra sono state contestate anche da Giuseppe Romano, amministratore della Roma costruzioni, società esclusa. “Non basta verificare gli esiti di un bando – accusano i consiglieri Guido Siragusa e Tonino Ventura - prima di essere chiamati in causa per decidere la tariffazione dei rifiuti vogliamo comprendere ogni aspetto e controllare gli atti amministrativi. Verificheremo anche la gestione della discarica di contrada Timpazzo. Le commissioni comunali Sanità e Annona intendono avviare una azione ricognitiva e conoscitiva sulla gestione dei rifiuti gestita dalla Srr 4. Convocheremo il presidente che è il sindaco Angelo Fasulo – commentano - o un suo delegato, per chiedere lumi sulla raccolta differenziata e gli aspetti procedurali che hanno accompagnato l’espletamento della gara. Siamo interessati a lavorare per far decollare anche a Gela il servizio di differenziataa”. Lu. Ma.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X