Mercoledì, 26 Settembre 2018

Alla «stretta finale» le candidature a sindaco di Caltanissetta

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. Conto alla rovescia nei partiti impegnati a definire alleanze e liste in vista delle amministrative di maggio.Da venerdì sarà possibile depositare simboli e nominativi e a tre giorni delle scadenze mentre le candidature a sindaco sono pressochè definite non tutto è pronto per la composizione delle liste. A correre per la poltrona più alta di Palazzo del Carmine saranno in quattro e fra questi non c'è l'uscente Michele Campisi, una uscita di scena a dir poco clamorosa. Il sindaco spiegherà in questi giorni in una conferenza stampa i motivi che lo hanno portato a rinunciare. Il suo partito (Ncd) ha scelto di sostenere - stessa cosa ha fatto Forza Italia - il medico Gioacchino Lo Verme alla testa di un movimento civico che raggruppa altre tre liste. "Siamo lieti - ha scritto il portavoce di Alternativa Civica Liberale - della decisione di Forza Italia e del Nuovo Centro Destra di appoggiare la candidatura a sindaco di Gioacchino Lo Verme. Una candidatura che rappresenta una svolta per la città, finalizzata a raggiungere un obiettivo di libertà, giustizia e sviluppo economico. Gioacchino Lo Verme rappresenta tutti i cittadini liberi, è espressione della volontà di sviluppare un programma finalizzata alla creazione di posti di lavoro, di creare nell'immediato i presupposti per il rilancio dell'università nissena, per rivoluzionare il sistema dei rifiuti, con la rivalutazione di tutto il centro storico attraverso la creazione di un intero quartiere destinato alla rinascita degli antichi mestieri". In una delle civiche che sostengono Lo Verme si presenteranno l'attore Giorgio Villa, l'ex vigile urbano e sindacalista Ettore Cassarino, un maresciallo in pensione della polizia municipale Carmelo Pastorello e il pediatra Emilio Capra. Domenica Michele Giarratana, aprirà la sua campagna elettorale al Bauffremont, lo stesso teatro dove aveva lanciato la sua candidatura a sindaco. In una delle tre liste che lo appoggiano potrebbe trovare posto all'ultimo momento Sergio Iacona, decano dei consiglieri comunali fortemente deluso da Forza Italia e, in seconda battuta, da Ncd la cui lista sarà capeggiata da Angelo Failla, ex assessore ai Lavori Pubblici nella giunta Campisi e da ultimo consulente dello stesso sindaco. Si vanno definendo le candidature negli altri partiti. Nel Megafono che sostiene (con Pd e Udc) Giovanni Ruvolo espressione del Polo Civico, saranno candidati il radiologo Luigi Romano, l'esponente dell'associazione talassemici Loris Giambrone, la commerciante Giovanna Saporito, l'avvocato civilista ed ex renziano Giosal Lo Giudice. Con l'Udc correranno fra gli altri il noto penalista Walter Tesauro e l'ex consigliere comunale Andrea Ferrante. Giochi fatti - da tempo - invece nel Movimento Cinquestelle la cui lista sarà aperta da Giovanni Magrì che corre anche per la sindacatura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X