Giovedì, 20 Settembre 2018

Il Palermo a caccia di record

La Reggina al Barbera. Con un piede ormai in A i rosanero provano ad allungare ancora. Questa squadra meriterebbe uno stadio tutto pieno
Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. È qui la festa. Per chi ha nel cuore i colori rosa è tempo di tirare fuori le bandiere. Senza se e senza ma. Questa squadra lo merita e non può essere infinitamente condannata a pagare gli errori degli anni scorsi. Merita un grande abbraccio, che finora non c’è stato nonostante abbia sbaragliato il campo con un campionato oltre ogni aspettativa. Un campionato che incredibilmente è già finito: il Palermo è tornato in serie A. Il tempo è volato, la vittoria di Reggio Calabria sembra ieri. Quanti dubbi, quanti interrogativi, quante paure sono evaporate in quest’ultimo mese. Con sette vittorie nelle ultime otto gare i rosa hanno staccato il biglietto per il paradiso. E con quindici punti di vantaggio sulla terza per chiudere bene questa stagione restano un paio di incombenze.
Intanto, appunto, provare a riempire il Barbera e chissà che stasera contro la Reggina il Palermo possa andarci vicino. La vittoria nel piccolo ma sentito derby di Trapani ha ulteriormente «scongelato» il rapporto tra la squadra e il suo popolo. Non ci aspettiamo folle oceaniche ma avvicinarsi alle ventimila presenze sarebbe già un bel passo in avanti, in attesa del giorno della promozione matematica. Che potrebbe arrivare già in una delle prossime due trasferte ma che sarebbe bene far coincidere con una gara interna, come accadde esattamente dieci anni fa, il 29 maggio del 2004. Lanciano come Triestina.
LA VERSIONE COMPLETA DELL’ARTICOLO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X