Mercoledì, 14 Novembre 2018

Caltanissetta, tentano di rapinare una barista: due arresti

CALTANISSETTA. Le hanno teso la trappola all’orario di chiusura del suo bar. I due le sono piombati addosso ferendola pure nel tentativo di strapparle la borsa che teneva a tracolla. Ma la reazione della barista, seppur contusa, li ha costretti alla fuga. Poco dopo sono stati acciuffati dai carabinieri. In manette sono finiti il trentottenne di Agrigento, Roberto Antinoro e il trentaquattrenne di origine trapanese David Catalano. Entrambi sono stati rinchiusi al «Malaspina» per tentata rapina in concorso. Quella che hanno provato a mettere a segno ai danni della titolare di un bar di via Napoleone Colajanni. Dapprima i due si sono presentati nel locale dell’esercente chiedendole se fosse interessata all’acquisto di un personal computer. E nel girarle la proposta le hanno mostrato il pc. Ma lei ha rifiutato. A quel punto i due sono usciti di scena, anche perché scoraggiati, probabilmente, dalla presenza di altri clienti.
Ma da li a poco sono tornati alla carica. All’orario di chiusura, poco prima delle nove e mezzo di sera. Quando la donna ha tirato giù la saracinesca del suo locale per raggiungere la sua abitazione, a poca distanza. È riuscita a percorrere solo pochi metri e s’è accorta che dietro di sé qualcuno la stava seguendo. Erano gli stessi due sconosciuti che poco prima, nel suo bar, le avevano offerto l’acquisto del computer. Uno di loro l’ha bloccata e poi colpita, l’altro ha tentato di portarle via la borsa. Ma la reazione e le urla di lei hanno finito per spiazzarli, costringendoli alla fuga. Anche se un po’ malconcia la barista ha subito avvertito la centrale operativa dei carabinieri ed è scattata la caccia all’uomo. Le ricerche, partendo dalla zona in cui s’era appena consumato l’«assalto», si sono sviluppate sulla base delle descrizioni dei due banditi fornite dalla vittima.
Qualche minuto dopo, non distante dalla zona del fallito colpo, una pattuglia ha intercettato due uomini che corrispondevano alle indicazioni fornite dall’esercente. Sono stati bloccati in piazza Roma, davanti la stazione ferroviaria. Da li a poco sono stati perquisiti e uno di loro - Antinoro in particolare - nascondeva sotto il giaccone un pc. Un’altra pattuglia, invece, ha accompagnato la donna al pronto soccorso dove le sono state diagnosticate contusioni alle braccia guaribili in una decina di giorni. I due, che in passato hanno già avuto grane giudiziarie per furto, su disposizione del pm Sofia Scapellato sono stati arrestati per tentata rapina in concorso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X