Martedì, 13 Novembre 2018

Misteri in clinica, web serie palermitana

PALERMO. La struttura ricorda serie televisive d'oltreoceano come Lost, le dinamiche riprendono brand come The Walking Dead, ma la sua anima è completamente palermitana: esce oggi (sul canale YouTube e sulla pagina Facebook «Wrong Way La Web Serie») Wrong way, una serie web diretta e interpretata dall'esordiente Ninni Palma (per l'esattezza, prima di questa prova, Palma aveva all'attivo un cortometraggio, Fiore di carta), scritta a quattro mani da lui e dalla sceneggiatrice Maria Montalto. Dodici gli attori protagonisti, la maggior parte dei quali ancora alle prese con studi di recitazione. Accanto a loro, quattro professionisti del settore: Stanislao La Porta (l'anno scorso al cinema con Come il vento), l'insegnante di recitazione Davide Ruggiano, Giuseppe Celesia (regista del musical su Falcone e Borsellino) e Luigi Fabozzi.

La trama ruota attorno al «Santa Teresa», una clinica per la disintossicazione da droghe, che si rivelerà essere tutto meno che una «rehab». Al suo interno, un giorno, si risveglierà un ragazzo, che non saprà però da dove è arrivato. Come lui, anche gli altri personaggi si troveranno in balia dei misteri del «Santa Teresa», in una trama che parte come dramma per cedere poi il passo al thriller.

«Voglio mantenere di proposito quest'alone di mistero - spiega il regista, Ninni Palma -. E per questo motivo, la serie è stata interamente costruita facendo larghissimo uso di flashback e flashforward, di salti indietro e balzi in avanti, che aiuteranno a costruire l'identità di questi personaggi».

L'idea per Wrong way è nata ad aprile dello scorso anno, in un incontro tra il regista e la sceneggiatrice, Maria Montalto. «Era il soggetto di un lungometraggio - racconta Palma - , io l'ho rivoluzionato un po’ prendendo a modello le serie televisive americane». L'impostazione iniziale, infatti, era molto italiana, «e se l'avessi mantenuta così, sapevo che non avrebbe funzionato con il pubblico a cui ci rivolgiamo. Di italiano è rimasto soltanto il nome dei personaggi, tutto il resto è creato per essere quanto più internazionale possibile».
Oggi esce la prima puntata della serie (15 minuti circa) che sarà online per le prossime tre settimane. Allo scadere dei ventuno giorni, verrà caricata la seconda, e a quel punto uscirà un nuovo episodio per ogni settimana. «Il gran finale non è ancora girato - rivela Palma - . Aspetto prima di vedere il feedback del pubblico, di capire a quale personaggio si affezionerà di più».

E nell'attesa, Palma e soci stanno già lavorando alla diffusione nei concorsi italiani, nella speranza di entrare anche nel circuito internazionale, con una versione sottotitolata della serie. «C'è già qualcosa di pronto per un'eventuale seconda stagione - conclude - , ma per adesso sono totalmente assorbito da quello che il pubblico penserà della prima».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X