Mercoledì, 21 Novembre 2018

Europee, Lumia: “Contro di me veto feroce"

Sicilia, Politica

 PALERMO.  «Su di me è stato posto un veto. Una sorta di fatwa feroce e vergognosa, priva di argomenti e senza nessuna valida ragione politica». Lo dice il senatore del Pd Giuseppe Lumia.   
«Tre paure - aggiunge - stanno alla base di questo scontro con il sottoscritto e con il presidente Crocetta: la paura delle riforme, del rinnovamento del partito e di scegliere la strada della legalità e dello sviluppo».
Riguardo alla prima, spiega Lumia, «l'abolizione delle Province, la pulizia e la riforma del settore della formazione professionale, l'introduzione della doppia preferenza di genere fanno tremare i polsi a qualcuno e mettono in crisi equilibri di potere consolidati anche nel mio Partito. L'altra paura è chiaramente riconducibile a una vecchia logica di apparato che ancora caratterizza il Pd siciliano».   
«È evidente - conclude - che un partito aperto alla società, un partito svincolato dalle logiche delle tessere e sempre più legato al valore della partecipazione dei cittadini, delle associazioni, dei movimenti mette in crisi quella parte di partito che da sempre ha fatto il bello ed il cattivo tempo. L'ultima paura può produrre danni incalcolabili. È evidente che voler scindere la legalità dallo sviluppo, in una terra come la Sicilia, è un'enorme castroneria, oltre che essere una linea politica pericolosissima».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X