Martedì, 18 Settembre 2018

Liste per le Europee, a Roma il Pd decide su Alfano e Lumia

Oggi si riunisce la direzione nazionale. Il senatore non intende rinunciare alle Europee: «La partita è ancora aperta»
Sicilia, Politica

PALERMO. Il possibile ripescaggio di Lumia, il caso della candidatura di Sonia Alfano: oggi è il giorno decisivo nel Partito democratico per la definizione delle liste in vista delle ormai imminenti elezioni europee. A Roma oggi si riunisce la Direzione nazionale e a tenere banco è soprattutto il nome del senatore siciliano che non dà nulla per scontato: «Vedremo cosa accade, ma la partita è ancora aperta» ha detto Lumia, che ad oggi sarebbe escluso per avere più di tre legislature alle spalle. Ma la sua difesa si baserà proprio sul fatto che anche altri candidati come Cracolici e Barbagallo sono ormai veterani all’Ars. E a giocare in favore di Lumia c’è anche il nuovo scenario dopo il rimpasto di giunta, che vede consolidarsi il nuovo asse tra Crocetta e i renziani rappresentati da Davide Faraone, Salvatore Cardinale e Giuseppe Lupo, mentre i cuperliani e il segretario Raciti hanno subito le scelte sul nuovo governo. Da qui la possibilità che sia Alfano sia Lumia vengano ripescati ma col rischio concreto che il partito possa spaccarsi.
Il Pd siciliano aveva giocato d’anticipo presentando i suoi sei candidati: oltre alla capolista Caternina Chinnici i democratici nell’Isola hanno proposto Antonello Cracolici, Giovanni Barbagallo, Marco Zambuto e Tiziana Arena. Una mossa che ha fatto uscire allo scoperto l’europarlamentare Sonia Alfano, che ha rivelato di essere stata in contatto con i vertici della segreteria di Renzi che le hanno proposto la candidatura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X