Giovedì, 15 Novembre 2018

Il Palermo vola verso la A con la doppia... B: Barreto e Bolzoni stendono l'Avellino

PALERMO. A questo punto è chiaro che manca solo l'ufficialità. Questione di numeri, matematica, appunto. Nessun dubbio, pero', che questo Palermo targato Iachini alla fine del campionato sarà promosso in serie A. La vittoria per 2 a 0 contro una squadra, comunque forte e temibile, come l'Avellino, serve "solo" a certificare quanto dominante siano i rosanero in questo campionato cadetto. Barreto e Bolzoni, due intoccabili nello schieramento di Iachini, hanno deciso la partita con gli irpini. Due giocatori che per quanto importanti non sono certamente i piedi migliori della squadra. Ma quando quelli che solitamente decidono le partite si prendono una giornata di (relativa) pausa, ci pensano quelli che vivono una vita da mediano a risolvere la pratica. E i numeri di questo Palermo di Iachini sono talmente incredibili da far impallidire il passato, scomodando anche dei paragoni ritenuti fino a poco tempi fa blasfemi, come l'armata rosanero guidata nel 2004 da Francesco Guidolin. Altra squadra, con giocatori che poi vinsero addirittura i mondiali due anni dopo (Toni e Grosso, tanto per citarne due), e altra serie B, con squadre senza dubbio più forti di quelle che ci sono adesso. Il tasso tecnico della banda di Guidolin, la sua superiorità, non si discute, ma il modo di dominare il torneo e i numeri sono dalla parte dei ragazzi di Iachini.


L'anticipo della 33a giornata si decide tutto nel secondo tempo. Nel primo il Palermo aveva spinto sull'acceleratore ma senza riuscire a trovare lo spunto buono. Si vedeva chiaramente, comunque, che il gol era solo questione di tempo: troppo il divario tra i rosanero e i verdi irpini, che comunque si confermano come una delle più belle realtà di questo campionato. A risolvere il problema ci pensa Barreto, che al 55' sfrutta un perfetto cross di Stevanovic sul secondo palo e insacca il terzo gol personale del torneo. Dopo è ancora pressione rosanero, ma il gol che chiude la partita arriva solo all'87', quando Bolzoni raccoglie una palla vagante e realizza mettendo il pallone alle spalle del portiere Seculin. Adesso il Palermo guida la classifica con un eloquente +13 sull'Empoli e +16 sulle terze in classifica. I tifosi possono ora guardare il calendario e, calcolatrice in mano, organizzarsi per festeggiare la promozione in serie A dopo un anno di dolorosissimo purgatorio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X