Mercoledì, 14 Novembre 2018

Quando lo stile parte dalla caviglia Torna il tempo delle svolte nei jeans

Oltre ai pantaloni strappati, sempre di moda, per la donna si impongono i modelli arrotolati. Quest’anno è boom di versioni con decorazioni, ricami e strass

PALERMO. È un periodo che per seguire la moda bisogna tenere gli occhi bassi. Non è assolutamente timidezza ma il fatto che, proprio nella zona caviglie, si verificano alcune delle novità più significative. A parte alcuni esperimenti poco riusciti di scarpe di diverso colore, tentati persino dalla conduttrice televisiva Caterina Balivo durante la sua trasmissione «Detto Fatto», che hanno lasciato perplesso il suo esperto di look Giovanni Ciacci, e a fronte di una diffusissima tendenza a stringhe di sneakers di tonalità distanti tra loro, nelle ultime stagioni, sempre di più, ritornano le svolte nei jeans.
E, per la prima volta, in maniera così decisa osano imporsi sulla lunghezza della gamba con decorazioni, tessuti animalier, carrè rovesciati, semplici strass, o stampe ton sur tone. Le svolte pretendono attenzione e costituiscono un ricercato dettaglio di stile. Accanto al jeans bottom up, quello che tira su, e ripped, quello strappato che piace sempre, c’è quindi quello rolled up, praticamente arrotolato, sia nella versione morbida sia in quella skinny o strecht. Ci sono romantici ricami nel modello di rolled decorati proposto da Zuiki. Dalila Napoli, palermitana, ispettore sanitario per professione e blogger di moda e cultura, per passione, che li ha scelti, descrive così il suo acquisto: «Basta che ci sia un raggio di sole, una temperatura mite e la voglia di scoprirsi e circondarsi di colore prende il sopravvento. Non appena ho visto questi jeans mi hanno trasmesso una sensazione di allegria, di primavera con colori vitaminici, accostati ad un elegante merletto come bordura. Li utilizzo sia in versione romantica, accoppiandoli a delle ballerine, finto casual, per andare al lavoro, insieme ad una giacca di taglio rigido e, perché no, anche la sera, con dei tacchi vertiginosi».
L’idea del marchio napoletano, fondato dalla famiglia Nunziata nel 2003, è proprio quello di «dare la possibilità, con un costo accessibile di riempirsi di sacchi con capi glamour e tornare a casa senza tanti sensi di colpa», sottolinea Guia Barsanti, creative director. «Dalla stagione AI2013 - prosegue - abbiamo introdotto la nuova collezione K Jeans, dedicata interamente al denim, offrendo una vasta gamma di vestibilità e lavaggi per tutte le donne, dai classici Skinny e Superskinny, al Push Up, fino alle ultimissime tendenze High Waist e Boyfriend. Proprio quest'ultimo apre la strada al pantalone con la svolta, che proponiamo in più versioni, non solo denim. Nella "Basik", invece, proponiamo uno stile essenziale ma arricchito dal multicolor e da un prezzo davvero interessante. Le collezioni della Primavera 2014, poi – conclude - sono ispirate in buona parte alla Giuletta di Shakespeare, candida e innamorata, affacciata sul suo balcone fiorito, in attesa del suo Romeo. Ci siamo concentrati sui colori pastello, sulle stampe all over floreali e fantasie romantiche su tutte le tipologie di capi, dalle camicie alle pantaloni di cotone agli abiti da sera». Zuiki è ben distribuito in Sicilia, soprattutto nei centri commerciali tra cui il Ciclope di Acireale, Etnapolis di Belpasso, Le Zagare e Le Porte di Catania, il Città dei Templi di Agrigento, Il Giardino di Avola in provincia di Siracusa, al Poseidon, La Torre, Conca d'Oro e Forum di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X