Giovedì, 20 Settembre 2018

Valenti fuori da giunta, critiche dall'Ars Ardizzone: "Assessori non sono vassalli"

Sicilia, Politica

PALERMO. «Ho appreso della comunicazione a mezzo stampa della revoca dell'assessore Patrizia Valenti, vorrei che si evitassero conflitti istituzionali. L'art.20 dello Statuto è chiaro, gli assessori sono preposti ai singoli rami dell'amministrazione e una volta scelto l'assessore stabilisce un indirizzo politico, addirittura alcuni costituzionalisti, mettono in dubbio il rapporto fiduciario col presidente della Regione, pur potendo nominare e revocare. Insomma, non c'è alcun rapporto di vassallaggio». Così il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone (Udc) risponde ai cronisti a proposito delle dichiarazioni del governatore Rosario Crocetta che ha criticato la scelta dell'assessore alle Autonomie Patrizia Valenti (Udc) di non partecipare alla giunta di ieri sera sulle nomine dei manager della sanità, rispettando le indicazioni della segreteria regionale del partito.    
«Il presidente della Regione e gli assessori rispondono all'Assemblea, lo dice lo Statuto - aggiunge Ardizzone - Di questo bisognerà discuterne in aula». «Ha fatto bene l'assessore Patrizia Valenti a non partecipare alla giunta di ieri sera se nessuno poteva influire sulla scelta dei manager della sanità. Le nomine in sè a me interessano poco perchè il Parlamento non si occupa di segnalare nomine, il governo deve giustamente assumersi le proprie responsabilità in ogni scelta che compie».
Il presidente dell'Ars ha citato anche due articoli dello Statuto, il 9 e il 20. In base all'art.9 «gli assessori sono preposti ai singoli rami dell'amministrazione», mentre l'at.20 stabilisce che il presidente della Regione e gli assessori «sono responsabili di tutte le loro funzioni, rispettivamente, di fronte all'Assemblea regionale ed al Governo dello Stato». 
Sempre a favore dell'assessore Valenti, incalza Ardizzone: «Se la legge che abolisce le Province è stata esitata e non impugnata lo si deve anche alla pazienza, alla competenza e alla presenza in aula dell'assessore Valenti: senza il suo prezioso impegno non avremmo raggiunto il risultato ottenuto». «Da statuto, gli assessori sono preposti ai singoli rami dell'amministrazione - ha aggiunto Ardizzone - eventuali contestazioni dunque vanno mosse in ordine alla gestione amministrativa. In questo senso, l'assessore Valenti ha dimostrato competenza».
A proposito del parere legale richiesto dal presidente della commissione Sanità sulle nomine dei manager, conclude Ardizzone: «Tutelerò le prerogative della commissione Sanità dell'Assemblea, occorre rispetto per le istituzioni».


CROCETTA: “NESSUNA REVOCA DI ASSESSORI”. «Non mi risulta che oggi siano stati revocati assessori, per quanto riguarda Bianchi è stato lui a dimettersi». Così su twitter il presidente della Regione, Rosario Replica, replica al presidente dell'Ars, Giovanni Ardizzone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X