Domenica, 18 Novembre 2018

Riciclaggio, prosciolto l’imprenditore Di Vincenzo

Secondo il tribunale il «reato è prescritto». Scagionati con formula piena invece tre manager e un funzionario di banca. La vicenda legata alla vendita di un immobile a Cagliari. Per l’ex presidente dell’Assindustria nissena era stata chiesta la condanna a due anni
Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. Prosciolto, per prescrizione, l'imprenditore nisseno Pietro Di Vincenzo accusato di intestazione fittizia di beni finalizzata al riciclaggio. Per lui la procura nissena aveva chiesto la condanna a due anni. Assolti con formula piena, invece, tre manager e un funzionario di banca, pure loro di Caltanissetta, che erano stati tirati in ballo per riciclaggio di denaro. Imputazione che la procura ha riformulato a procedimento in corso, perché originariamente l'ex presidente di Assindustria nissena, Di Vincenzo, è stato chiamato a rispondere di intestazione fittizia di beni e gli altri coimputati del concorso nella stessa ipotesi di reato.
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA LA VERSIONE INTEGRALE DELL’ARTICOLO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X