Mercoledì, 21 Febbraio 2018

Urban Tabby, l’utilitaria «tascabile» fai da te

PALERMO. Ikea, colosso svedese dell’arredamento ci ha abituati a guardare le cose da un altro punto di vista con i suoi kit da montare. Non più prodotti finiti, ma composizioni in divenire, dove la scoperta di potercela fare prende il sopravvento sull’impulso del tutto e subito. Ma mai avremmo potuto immaginare che addirittura un’auto potesse essere venduta in kit, eppure il progetto OVS, open source vehicle, è realtà. Una utilitaria disponibile a pezzi da assemblare nell’officina di casa in meno di un’ora, senza necessità di attrezzi particolarmente complessi.
L’idea, nata dalla collaborazione tra il cinese Francisco Liu ed Ampelio Macchi, leggendario ingegnere meccanico del motociclistico, ha l’obiettivo di portare i veicoli open source in produzione. Urban Tabby è costituita da un pianale universale che può ospitare da 2 a 4 passeggeri ed è compatibile con tutti i tipi di motore, elettrici ed ibridi inclusi.
Presentata in occasione della Maker Fair di Roma, è oggetto di studi ed approfondimenti da parte di makers di tutto il mondo, essendo un progetto open source, con gli schemi costruttivi scaricabili liberamente dal web.
Il veicolo ha gia le dotazioni minime di sicurezza ai fini del rispetto delle normative europee, come cinture di sicurezza, airbag, ABS. Ed al momento è possibile acquistare diversi kit online. Secondo il listino sul sito OSVehicle, lo chassis di base costa 500 euro, il gruppo motopropulsore ha un prezzo di 1.520 euro, mentre per acquistare il pacco batterie sono necessari circa 700 euro.
Una volta completata la vettura ci si può sbizzarrire nella personalizzazione, magari producendo qualche pezzo con una stampante 3D ed ottimizzandone l’elettronica di bordo con l’ausilio di schede Arduino. Uno scenario sicuramente non impossibile, ma per portarla in strada nel centro cittadino il percorso è ancora pieno di ostacoli perché se il progetto si presta a numerose applicazioni e modifiche, per farlo circolare in città i limiti sono imposti dai regolamenti sull’omologazione che deve essere approvata nel caso in cui la scocca sia realizzata artigianalmente. O. ES.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X