Lunedì, 24 Settembre 2018

Il parco eolico off-shore, chiesti chiarimenti a Gela

GELA. La realizzazione del parco eolico off-shore promosso dalla «Mediterranean Wind» potrebbe essere oggetto di valutazione da parte del consiglio comunale. A sollecitarlo sono sei consiglieri i quali hanno inoltrato una lettera direttamente al presidente dell’aula, Giuseppe Fava, e al sindaco Angelo Fasulo. Secondo Terenziano Di Stefano, Giuseppe Di Dio e Nicolò Gennuso (esponenti di Articolo 4), Rocco Giudice e Nuccio Cafà (Partito democratico) e l’indipendente Antonino Ventura, urge fare chiarezza per «verificare lo stato della vertenza contro la realizzazione del parco eolico Off-Shore nel Golfo di Gela». Con esattezza le pale eoliche potrebbero essere collegate in un vasto tratto della costa gelese e licatese, che si estende da Macchitella a Punta due Rocche. «L’obiettivo è capire a che punto è il ricorso presentato da Stefano Polizzotto, legale incaricato per avviare ricorso facendo ricorso al Tar – spiegano i sei consiglieri promotori della richiesta - e su quali basi si sta fondando l’azione legale. Il legale ha ricevuto incarico dell’ente provinciale di Caltanissetta, dai comuni di Gela e Licata, e dallo stesso Comitato No Peos. Sollecitiamo una convocazione urgente di una seduta di consiglio comunale monotematico alla presenza dell’amministrazione comunale, del governatore Rosario Crocetta, dei deputati all’Ars eletti dal territorio nisseno, del commissario della provincia di Caltanissetta, dei sindaci coinvolti dal costruendo parco eolico, dell’avvocato Stefano Polizzotto e dei rappresentanti del comitato No Peos».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X