Giovedì, 15 Novembre 2018

Pd, Lupo presidente della direzione regionale

Sicilia, Politica

PALERMO. Giuseppe Lupo è stato eletto all’unanimità presidente della direzione regionale del Pd, il massimo organo decisionale del partito. L’elezione è avvenuta al termine della prima riunione della direzione, svoltasi all’Hotel delle Palme.
Si completa così il nuovo assetto del Pd, dopo l’elezione alle primarie del segretario Fausto Raciti e della vice segretaria Mila Spicola e dopo che domenica scorsa l’assemblea del partito (il parlamentino) ha eletto al proprio vertice Marco Zambuto. E proprio Zambuto è uno dei 4 nomi che compongono adesso ufficialmente la lista del Pd per le Europee del 25 maggio.
La direzione del Pd ha infatti scelto Antonello Cracolici (area Cuperlo), l’uscente Giovanni Barbagallo (area Lupo), lo stesso Zambuto e Tiziana Arena (segretario del Pd a Enna). Restano da scegliere due candidati sardi e un ultimo nome che verrà indicato dalla segreteria regionale.

Dunque è confermata la bocciatura di Beppe Lumia. Come Raciti aveva annunciato domenica scorsa, il senatore ex presidente dell’Antimafia non è in lista malgrado il sostegno esplicito di Crocetta e degli alleati minori (Articolo 4 e Drs). Su Lumia ha pesato il fatto che ha più di tre legislatura (limite indicato nello statuto del partito) e che agli occhi di molti democratici è ormai un esponente del Megafono più del Pd.

SCONTRO TRA MINEO E CROCETTA. "Crocetta è un personaggio sulfureo, siamo alla fine della sua esperienza di governo, che è un fallimento. Il governatore non ha attuato neppure la metà di quello che aveva detto nel suo programma". L'attacco più diretto al presidente della Regione Rosario Crocetta, nel corso della direzione regionale del Pd riunita oggi in un albergo di Palermo, arriva dal giornalista Corradino Mineo, senatore eletto come capolista dei democratici in Sicilia alle scorse elezioni. Pochi minuti dopo è stato lo stesso Crocetta, presente alla direzione, a prendere la parola per replicare. "Sembra un discorso pronunciato da un 'killer venuto dall'Est' - dice il governatore, rivolgendosi a Mineo - la mia esperienza è alla fine? Io non ho il problema di diventare senatore con il listino bloccato". Dopo un pò, incontrando i giornalisti, Mineo commenta così: "Io sarei un killer? Una frase come questa non mi fa alcun effetto: Crocetta è uno che parla in libertà".

RACITI: "SERVE DISCONTINUITA' COL PASSATO". "Va rifondata la natura della relazione tra Presidente, partiti e società siciliana, per definire insieme l'orientamento che consenta una nuova stagione di riforme e di sviluppo". Lo ha detto durante la direzione regionale del Pd il segretario siciliano Fausto Raciti. Intervenendo in merito al confronto sul Governo regionale, Raciti ha ribadito l'esigenza di affrontare il dibattito "con spirito di rilancio dell'azione politica nella necessità assoluta di discontinuità con il passato, che tenga conto più della politica e meno del pallottoliere".


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X