Lunedì, 24 Settembre 2018

Serie A: la Fiorentina sbanca il San Paolo, l'Inter sorpresa dall'Atalanta

Una rete di Joaquim permette ai viola di battere il Napoli e di rimettersi in corsa per il terzo posto, i nerazzurri sconfitti dai bergamaschi nonostante una buona prova
Sicilia, Sport

ROMA. La Fiorentina sbanca il San Paolo con  un gol di Joaquin a pochi minuti dalla fine, al termine di un  incontro che i partenopei giocano a lungo in 10 per l'espulsione  di Ghoulam al 37' del primo tempo. Il Napoli impegna comunque  Neto in diverse occasioni, ed il portiere brasiliano tiene a  galla i viola nel primo tempo.


Il Napoli scivola a -6 dalla  Roma. La Fiorentina sale a 51 punti. In attesa degli altri due  posticipi, Catania-Juve e Lazio-Milan, la 29/a giornata di A ha  visto tra gli altri il ko dell'Inter. La squadra di Mazzarri fa  harakiri in casa con l'Atalanta e ferma la striscia positiva di  sette risultati positivi, ma può imprecare alla sfortuna che  rende inutili tre pali colpiti nei 90' di gioco; il Parma  continua la sua serie positiva che arriva a 17 gare senza  sconfitte, ma perde l'occasione di salire ancora più su  lasciandosi imporre l'1-1 in casa da un ottimo Genoa. Ma il  pomeriggio domenicale aveva offerto anche la goleada (5-0) della  Sampdoria a un Verona in flessione, i tre punti firmati Di  Natale nella vittoria dell'Udinese sul Sassuolo e il successo  fondamentale in chiave salvezza del Bologna sul Cagliari con un  rigore trasformato dall'ottimo Christodoupoulos.     Ma il protagonista della giornata è Jack Bonaventura,  l'eclettico centrocampista dell'Atalanta già nell'orbita della  nazionale. Sblocca la partita con un tiro che non dà scampo ad  Handanovic e poi chiude i conti al 90' con un colpo di testa che  beffa il portiere passandogli in mezzo ai piedi. L'Atalanta di  Colantuono tocca l'ottavo posti a 40 punti raggiungendo il  Verona con una salvezza consolidata e il sogno europeo, lontano  ma non impossibile. Ottima Atalanta ma molto sfortunata l'Inter  che prende tre legni e fa a lungo la partita.    


Il Genoa ferma un buon Parma che non ripete le imprese  precedenti, ma il ko dell'Inter rafforza le speranze di Europa  League anche se ora il calendario si fa duro. La Samp rafforza  la sua salvezza maramaldeggiando contro un Verona in picchiata:  cinque gol in un'ora di gioco (col gol di Renan su assist  involontario dell'arbitro) e per Mihajlovic un'altra perla che  cancella lo 0-3 di Bergamo. I doriani non vincevano in casa con  un punteggio così alto da quasi 60 anni. Di Natale festeggia il  record di presenze con l'Udinese segnando un  gol che basta a  battere il Sassuolo perchè prima lo stesso Totò e poi Floccari  sbagliano un rigore. Buon per il Bologna che batte con fatica il  Cagliari, lo risucchia in zona retrocessione. Per gli emiliani  una vittoria che vale doppio visto che scavalca Livorno e Chievo  anche se a essere messe peggio sono Sassuolo e Catania.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X