Mercoledì, 12 Dicembre 2018

Belotti torna grande, il Pescara è battuto: la serie A è ad un passo

Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. Sembrava una partita stregata per il Palermo. Un dominio totale in un campo difficile come quello di Pescara ma la partita era ferma sull'1 a 1. A Dybala aveva risposto un grande ex, Mascara, e tutto sembrava destinato a rimanere immobile. Fino al 75', quando Belotti, dopo mesi di calvario fatti di malanni fisici, non tornava grande e regalava al Palermo i tre punti, che vista la vittoria in un campo difficile come quello di Pescara (guidato da un altro ex, Serse Cosmi, alla prima sconfitta nella nuova avventura), avvicinano i rosanero alla serie A.


Il giocatore del Palermo, Enzo  Maresca, infortunatosi in uno scontro di gioco al 25' del  secondo tempo della gara contro il Pescara allo Stadio  Adriatico, è stato trasportato per accertamenti in ambulanza  all'ospedale civile «Spirito Santo». L'ex giocatore di  Juventus e Torino, ha subito un colpo alla testa e dopo essere  stato curato nell'infermeria dello stadio è stato trasferito nel  nosocomio pescarese. Il giocatore è salito sull'ambulanza con le  sue gambe e non sopra la barella. 


In un comunicato stampa pubblicato sul sito internet del club, il Palermo fa sapere che «Enzo Maresca ha riportato una forte contusione cranio-cervicale in seguito ad uno
scontro di gioco con Gaston Brugman nel corso di Pescara-Palermo. Il numero 25 rosanero è stato sottoposto ad una tac encefalo presso l'ospedale di Pescara: l'esame strumentale non ha riportato nessun segno patologico degno di nota ed il calciatore è stato dimesso senza alcuna prognosi». Su Twitter è lo stesso centrocampista a tranquillizzare tutti sulle sue condizioni: «grazie a tutti per il pensiero. Solo una forte contusione alla testa! Grazie anche a tutta la rosa per il passo fatto verso l'obiettivo finale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X