Giovedì, 15 Novembre 2018

A Palermo riparte «La città adotta un monumento»

Sicilia, Società

PALERMO.  È cominciata oggi la ventesima edizione di «Panormus - La città adotta un monumento», quest'anno organizzata dal Comune in ricordo di Alessandra Siragusa, ex assessore alla Scuola, recentemente scomparsa. La cerimonia di apertura è iniziata alle 9 quando, sulla scalinata del teatro Massimo, sono giunti otto coloratissimi cortei di studenti proveniente da altrettante zone del centro storico.  «Ancora una volta - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - lo splendido teatro Massimo si fa specchio della città , della musica, del canto, dell'arte, della scuola».  
«Ogni edizione ci regala una emozione diversa - ha detto l'Assessore alla Scuola Barbara Evola - e ci trasmette grande fiducia. Questa manifestazione che vede protagonisti i ragazzi delle scuole palermitane vuole anche essere un laboratorio di idee e di programmi per il futuro per rendere Palermo una città più vivilbile. La scuola dimostra ancora una volta di poter essere portatrice di entusiasmo, di idee e di passione». 
La manifestazione che anche quest'anno si svolgerà nei fine settimana, avrà inizio il prossimo 28 marzo e si concluderà il 30 maggio.
I monumenti adottati sono 114, e rispetto allo scorso anno, 12 sono i nuovi monumenti adottati dalle scolaresche: Lega navale italiana, Villa Palagonia, Nave di Pietra e Peschiera Borbonica, Chiesa dei tre Re, Palazzo Villafranca Alliata, Cappella della Casa di Cura «Pasqualino Noto», Centro Polivalente «Madre del Divino Amore», Convento di San Francesco d'Assisi, Cripta delle Ree pentite e Real Fonderia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X