Giovedì, 15 Novembre 2018

Lecco: uccise tre sorelline, ha confessato la madre

LECCO. È stata fermata dai carabinieri di Lecco in quanto ha confessato la madre delle tre bambine uccise stamattina a Lecco. È quanto spiega il comandante provinciale dei carabinieri di Lecco tenente colonnello Rocco Italia.
La confessione è avvenuta intorno alle 13.
Le bambine , tre sorelline di origini albanesi, sono state uccise a coltellate.  Il triplice delitto è avvenuto all'alba in un'abitazione alla periferia sud della città. A quanto si è appreso, una segnalazione è giunta al 112 alle 6.30 di questa mattina.


Dopo l' interrogatorio la madre, una donna di 37, ha confessato.  Sin dalle prime ore di stamani la sua posizione era al vaglio dei Carabinieri del Nucleo Investigativo., dopo che era stata ritrovata fuori dalla casa  con le mani e il collo sporchi di sangue, in stato di shock. Le ferite della donna erano infatti compatibili con tagli procurati probabilmente nel corso della colluttazione  con le vittime.
In casa, morte, invece, le tre bambine. La più grande di 14 anni, la seconda circa 8 anni e la terza di 3 anni


È stato rintracciato tramite parenti il padre delle tre bambine. Si trovava in viaggio verso l'Albania, paese natale suo e delle moglie. L'uomo, secondo indiscrezioni, aveva programmato il viaggio da tempo.


Le tre piccole bare con Susanna, di 14 anni, Casey, di 10, e Lindsey, di 3, vittime della follia omicida di Lecco, hanno lasciato sui furgoni della mortuaria la palazzina del quartiere Chiuso dove la scorsa notte sono state uccise. Scortate dai Carabinieri del Nucleo investigativo e da una staffetta le bare sono state portate all'Istituto di Medicina legale. Gli inquirenti non hanno rilasciato dichiarazioni. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X