Mercoledì, 14 Novembre 2018

La Sicilia alla scoperta del... vapore Vanno a ruba i prodotti per la pulizia

Gli strumenti sono sempre più apprezzati per la praticità e leggerezza. Inoltre consumano poco e anche la quantità di acqua inserita per il funzionamento è minima

PALERMO. La forza del vapore impiegata per la sanificazione delle case. Uno strumento sicuro ed efficace per combattere lo sporco e i germi, soprattutto se in casa ci sono dei bambini piccolissimi. I siciliani ne stanno prendendo sempre più coscienza ed è forse per questo che negli ultimi tempi i commercianti di elettrodomestici hanno registrato un aumento delle vendite di articoli come le vaporelle. Il motivo è semplice: questi strumenti nel corso degli anni sono diventati sempre più leggeri e pratici per adattarsi facilmente alle pulizie di tutti gli ambienti della casa.
«Chiunque ormai dispone di questo tipo di elettrodomestico – afferma Giovanni Mucè di Ipercoop del centro commerciale Forum Palermo di via Lauricina – la gente cerca di coniugare qualità e prezzo. Infatti attende l’offerta vantaggiosa per riuscire ad acquistare un dispositivo di marca ma a buon prezzo. La nostra azienda spesso li sconta e il successo di queste iniziative è sempre alto». Anche in questo caso, il prezzo più o meno elevato è sinonimo di qualità. «In questi dispositivi per la pulizia a vapore è molto importante la potenza. Più il motore al suo interno è potente più il getto di vapore sarà forte e quindi efficace - spiega Vincenzo Adragna di Grande Migliore, di lungomare Dante Alighieri - i modelli più acquistati sono quelli con 2000 o 2200 watt».
Occhio anche ai consumi. Secondo gli esperti infatti questi dispositivi consumano poco e anche la quantità di acqua inserita è minima. Ne basta un litro per diverse ore dedicate alla pulizia della casa. La grande quantità di accessori che spesso si trovano all’interno della scatola di acquisto permettono di arrivare negli angoli più difficili e addirittura di rimuovere anche l’insidioso sporco che si accumula tra la fuga delle mattonelle. Molto comune anche la spazzola per la pulizia dei vetri o dei tappeti. I prezzi sono accessibili a tutte le tasche. Per un buon prodotto si parte da 80 euro a salire. Nel corso degli anni inoltre questi dispositivi sono diventati più maneggevoli. La maggior parte, oltre ad essere molto leggero (meno di un chilo con il serbatore di acqua pieno) è dotato di tracolla che permette quindi al padrone di casa di poter spostarsi da un ambiente all’altro in tutta comodità.
È in corso una rivoluzione anche per quanto riguarda gli aspirapolveri. Quelli più in voga e tecnologici sono i robot che autonomamente puliscono casa. Sono dotati di un sensore che riconosce la presenza di un muro o un ostacolo e quindi «cambiano strada» ed evitano di sbattere. Una volta accesi la loro azione è continua e la forma arrotondata è studiata appositamente per arrivare in tutti gli angoli della casa. «Ne vendiamo diversi e nessuno ce li ha mai portati indietro – scherza Adragna di Grande Migliore – anzi tutti i clienti che li hanno acquistati si dichiarano soddisfatti. La maggior parte delle persone, forse per i prezzi ancora molto alti di questi articoli, preferiscono il classico aspirapolvere. È più pratico e soprattutto costa molto meno rispetto ai fratelli più moderni». Oggi esistono prevalentemente due tipi di aspirapolvere: quelli che raccolgono la polvere in un sacchettino e quelli invece che non ce l’hanno. I vani contenitori della polvere vanno sciacquati direttamente senza il bisogno di acquistare filtri o sacchetti. I prezzi sono molto vari. Per i robot aspirapolvere si parte dai 300 euro a salire mentre per quelli più tradizionali esistono articoli di buona qualità anche a 50 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X